Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 19/08/2017 alle ore 20:32

Attualità e Politica

20/06/2017 | 09:52

Antiriciclaggio: decreto in Gazzetta Ufficiale, stretta su Vlt e online

facebook twitter google pinterest
Antiriciclaggio gazzetta ufficiale stretta vlt e online

ROMA - E' stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto attuativo sulla IV direttiva antiriciclaggio della UE, che contiene anche alcune disposizioni sui giochi. Il provvedimento entrerà in vigore il prossimo 4 luglio. Il decreto prevede nuove misure per le videolottery e il gioco online, con una stretta decisa sui controlli. 

AUMENTANO I CONTROLLI SULLE VLT - Concessionari, distributori ed esercenti dovranno verificare l’identità dei clienti e conservare i dati di ogni singolo “ticket” - lo scontrino di gioco rilasciato dalle macchine - “di importo pari o superiore a 500 euro”. Gli operatori del settore Vlt dovranno adottare procedure che consentano di monitorare “le singole operazioni riferite ad ogni sessione di gioco nel periodo temporale massimo di una settimana” e “i comportamenti anomali legati all’entità insolitamente elevata degli importi erogati rispetto a quelli  puntati”. Per ottenere questo, sarà obbligatorio acquisire i dati identificativi del cliente, “all’atto della richiesta o dell’effettuazione dell’operazione di gioco”, oltre alla data delle operazioni di gioco, al valore delle operazioni e ai mezzi di pagamento utilizzati. Tutti gli operatori della filiera dovranno disporre di sistemi di gioco che consentano la verifica di ticket di importo nominale superiore ai 500 euro ma anche di biglietti “che indichino assenza di vincite o una bassa percentuale delle stesse rispetto al valore del ticket stesso”. Una misura per contrastare la pratica di riciclaggio delle cosiddette banconote ‘dormienti’: l’escamotage con il quale i ‘lavandai’ di danaro inseriscono soldi nelle macchine, non  giocano un euro e stampano la ricevuta per incassare, così, soldi  puliti. Distributori ed esercenti sono tenuti all’invio dei dati relativi al cliente e all’operazione, al concessionario di riferimento, entro 10 giorni dall’effettuazione della giocata.

ONLINE: MONITORAGGIO PIU’ STRETTO - La stretta arriva anche per il gioco online: gli operatori autorizzati dovranno prepararsi a monitorare “lo stato dei conti di gioco ed in particolare quelli sospesi e quelli sui quali vi siano movimentazioni rilevanti”, i conti con una “concentrazione anomala di vincite o perdite in un arco temporale limitato, specie se verificatesi su giochi in cui c’è interazione tra giocatori” (il riferimento è in particolare al poker e al betting exchange, ndr), la tipologia di strumenti di ricarica utilizzati, la frequenza e le fasce orarie delle transazioni di ricarica del conto di gioco, l’individuazione di anomalie nell’utilizzo del conto di gioco per come desumibili dal rapporto tra depositi e prelievi”.

SALE A 2.000 EURO SOGLIA DI SEGNALAZIONE PER SCOMMESSE E CASINO’ - Nuovi obblighi in arrivo anche per i concessionari, che dovranno controllare la rete di vendita verificando i “requisiti reputazionali” previsti dalle convenzioni e il rispetto degli standard antiriciclaggio, così da
monitorare “eventuali anomalie” e comportamenti che favoriscano possibili irregolarità. Sale la soglia minima per la segnalazione delle giocate (e delle vincite), che passa da 1000 a 2000 euro per le scommesse in agenzia e nei casinò fisici: occorrerà quindi procedere all’identificazione e alla verifica dell’identità di ogni cliente che “richiede o effettua, presso il medesimo operatore, una o più operazioni di gioco, per un importo complessivo pari o superiore a euro 2.000”. 


RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password