Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 25/07/2017 alle ore 20:45

Attualità e Politica

20/07/2016 | 17:30

Scommesse, Corte di Giustizia Europea: l’8 settembre la sentenza sul caso Politanò

facebook twitter google pinterest
CORTE GIUSTIZIA UE

ROMA - La Corte di Giustizia Europea si pronuncerà sul caso Politanò-Betuniq il prossimo 8 settembre. Lo apprende Agipronews da fonti della Corte. Il Tribunale di Reggio Calabria aveva sollevato una questione pregiudiziale evidenziando che BetUniq - poi coinvolta nell’operazione Gambling della Procura di Reggio Calabria - poteva essere stata illegittimamente esclusa dalla gara tenutasi a livello nazionale per il rilascio delle concessioni. In quel caso Domenico Politanò - il gestore del punto scommesse incriminato, rappresentato in Corte di Giustizia dall’avvocato Agnello - sarebbe stato ingiustamente accusato di gestione di scommesse non autorizzate. La società maltese era stata esclusa dalla gara nonostante avesse presentato regolare domanda di partecipazione, in ragione della assenza – accertata dai Monopoli di Stato - dell’attestazione della capacità economico finanziaria da parte di "due" istituti bancari e per non essere stata indicata, nell’unica dichiarazione presentata, in modo evidente la capacità finanziaria richiesta.
NT/Agipro
 

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

Giochi Astro dipendenza

Giochi, Astro: «La dipendenza non si arresta con un logo»

25/07/2017 | 18:05 ROMA - I marchi "No Slot" istituiti da Regioni e Comuni non servono a tutelare le fasce più deboli della popolazione dal rischio della dipendenza da gioco: è la posizione dell'associazione dei gestori Astro. Con il marchio "No Slot"...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password