Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 21/08/2017 alle ore 16:49

Attualità e Politica

04/08/2017 | 15:16

DDL gioco patologico, Binetti (UDC): «Governo interessato solo alle entrate»

facebook twitter google pinterest
DDL gioco patologico Binetti UDC Governo entrate

ROMA - «Il 26 giugno del 2014, ossia oltre tre anni fa, la Commissione Affari sociali approva all'unanimità un disegno di legge che affronta il problema gioco in chiave di prevenzione e di cura: dice no alla pubblicità selvaggia, ribadisce l'obbligo di curare i malati di gioco d'azzardo, istituisce un osservatorio, e finanzia tutto ciò con i proventi stessi delle tasse intascate dal Governo proprio con i giochi. Nessuna legge potrebbe vantare un finanziamento più sicuro e dovuto. Ma il Governo rifiuta l'approccio di tipo sociale e ostenta una vistosa simpatia per l'approccio che nasce in chiave economico-fiscale». Lo ha detto la deputata dell'UDC Paola Binetti, relatrice del ddl sul gioco patologico in Commissione. «Mercoledì scorso, dopo estenuanti richieste, in Commissione si torna a parlare di giochi, ma immediatamente arrivano nuovi distinguo e nuove sottigliezze» con l'obiettivo di «affossare per l'ennesima volta ciò che una vastissima parte dell'opinione pubblica chiede a gran voce da anni», ha spiegato. «Molte promesse in libertà fino all'ennesimo flop di ieri in Conferenza Unificata», ha concluso, riferendosi all'ennesimo rinvio dell'accordo tra Governo ed enti locali sulla redistribuzione del gioco sul territorio. 
RED/Agipro

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password