Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 22/07/2017 alle ore 20:42

Attualità e Politica

30/06/2017 | 10:34

Ippica, Tar Marche conferma: legittima riduzione delle corse in calendario nel 2007

facebook twitter google pinterest
Ippica Tar Marche

ROMA - La riduzione delle giornate di corsa per l’ippica, stabilita dall’Unire per il 2007 e che ha interessato anche l’ippodromo di Civitanova, è stata effettuata secondo le norme previste: è quanto si legge in una sentenza del Tar Marche, che rileva come l’ente ippico, oggi soppresso, non aveva l’obbligo di comunicare le variazioni di calendario ai singoli ippodromi - come contestato dai ricorrenti - visto che “il calendario nazionale deve ritenersi atto unitario a contenuto generale nel quale i calendari singoli sono interconnessi in quanto determinati secondo una logica di equilibrio complessivo”.

Il Tar, anche in seguito a una sentenza del Consiglio di Stato del 2012, ha dunque ribaltato la decisione presa in via cautelare nel 2007, come già deciso in un’analoga sentenza pubblicata lo scorso febbraio.

La definizione del calendario è un “atto a contenuto generale sostanzialmente e strutturalmente unitario che non può avere effetti per taluni destinatari e non per gli altri”, dunque “ha per sua natura contenuto ampiamente discrezionale ed è esente dall’obbligo di motivazione”. Impossibile pensare di coinvolgere “tutti i soggetti gestori degli ippodromi” per la definizione delle giornate, una scelta del genere avrebbe comportato “l’apertura di una dialettica complessa e laboriosa” con un “aggravamento del procedimento tale da renderne incerta la conclusione nei termini utili per l’organizzazione della stagione delle corse”.

PG/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password