Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 25/07/2017 alle ore 20:09

Attualità e Politica

06/07/2017 | 11:29

Relazione 2016 Anac: Global Starnet tra le attività più rilevanti nelle proposte di commissariamento

facebook twitter google pinterest
Relazione 2016 Anac Global Starnet

ROMA - Il caso Global Starnet è incluso tra le attività più rilevanti dell’Autorità Anticorruzione per quanto riguarda le proposte di commissariamento. È quanto si legge nella relazione sull’attività svolta dall’Anac nel 2016, presentata oggi alla Camera dei Deputati con l’intervento del presidente, Raffaele Cantone. La società, si legge nel report, era già stata sottoposta alla misura della straordinaria e temporanea gestione nel 2012, poi revocata nel 2015. “La società - riporta la relazione - è stata però oggetto di diverse indagini giudiziarie che, in particolare, hanno portato il GIP del Tribunale di Roma ad adottare l’ordinanza di misure cautelari” in seguito all’inchiesta della Guardia di Finanza di Roma sull’attività di riciclaggio di denaro che ha coinvolto anche Francesco Corallo, socio di riferimento della Global Starnet. “L’esame di tale provvedimento ha indotto il Presidente dell’Autorità a formulare al Prefetto competente la proposta di adozione della misura di straordinaria e temporanea gestione nei confronti della società Global Starnet Limited, relativamente alla concessione dell’attivazione e della conduzione operativa della rete per la gestione telematica del gioco lecito”. Al momento la proposta dell’Anac, inviata lo scorso febbraio, è ancora al vaglio del Prefetto di Roma. Provvedimenti del genere, si legge ancora, mettono in luce “l’importanza della stretta collaborazione avviata con le Prefetture, al fine di creare un presidio di legalità, volto non solo a contrastare i tentativi di infiltrazione mafiosa nelle commesse pubbliche, ma anche a ricondurre gli operatori economici a comportamenti virtuosi e corretti, che possano garantire il leale confronto concorrenziale nell’affidamento e nell’esecuzione dei contratti pubblici”. LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

Giochi Astro dipendenza

Giochi, Astro: «La dipendenza non si arresta con un logo»

25/07/2017 | 18:05 ROMA - I marchi "No Slot" istituiti da Regioni e Comuni non servono a tutelare le fasce più deboli della popolazione dal rischio della dipendenza da gioco: è la posizione dell'associazione dei gestori Astro. Con il marchio "No Slot"...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password