Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 18/08/2017 alle ore 18:04

Attualità e Politica

01/08/2017 | 15:21

Riduzione slot, Padoan ha firmato il decreto: nessun onere per lo Stato, 135mila apparecchi in meno in nove mesi

facebook twitter google pinterest
Riduzione slot Padoan decreto

ROMA - Entro il 31 dicembre, il numero delle 400 mila slot attualmente installate dovrà essere ridotto del 15% a quota 345 mila unità, per arrivare poi a 265mila apparecchi (-34,9%) entro il 30 aprile 2018: è quanto si legge nel decreto sulla riduzione delle slot firmato dal ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan e ora all'esame della Corte dei Conti, che Agipronews ha potuto visionare. Se il 30 aprile 2018 il numero delle slot attive sarà superiore a 265mila unità, come stabilito dalla "manovrina" di primavera, spetterà all'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli «procedere d'ufficio alla revoca dei nulla osta eccedenti, riferibili a ciascun concessionario, secondo criteri di proporzionalità in relazione alla distribuzione territoriale regionale» e «sulla base della redditività degli apparecchi registrata in ciascuna Regione nei dodici mesi precedenti», si legge nella relazione che accompagna il decreto, privilegiando le slot con «la minore raccolta media di gioco su base giornaliera, calcolata al netto dei giorni di mancato funzionamento degli stessi». Il concessionario, una volta ricevuto il provvedimento di revoca, ha 5 giorni di tempo per bloccare la slot, pena il pagamento di una sanzione da 10mila euro. Il provvedimento «non comporta oneri per lo Stato» e gli effetti della riduzione del numero delle slot erano già stati calcolati con la legge di stabilità 2016. «Il numero degli apparecchi residui può assorbire la domanda di gioco, soddisfatta tra l'altro anche dalle VLT per le quali non è prevista alcuna riduzione», scrive ancora il Mef nella relazione che accompagna il provvedimento. 
MSC/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password