Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 27/04/2017 alle ore 14:28

Attualità e Politica

14/04/2017 | 10:09

Scommesse, Cassazione conferma condanna per titolare di un centro non autorizzato

facebook twitter google pinterest
cassazione scommesse

ROMA - La Terza sezione penale della Corte di Cassazione ha dichiarato inammissibile il ricorso presentato dal titolare di un centro scommesse senza autorizzazione pugliese, condannato dal Tribunale di Lecce a quattro mesi di reclusione per raccolta abusiva di giocate. Per i giudici supremi l’attività del centro non consisteva solo nella messa a disposizione dei clienti del collegamento internet necessario per scommettere, ma costituiva una vera e propria attività di intermediazione, vietata dalla legge. Inoltre l’argomentazione dell’indagato - secondo cui il bookmaker estero per cui operava avrebbe subito l’illegittima esclusione dai bandi di gara, e da ciò deriverebbe la mancanza della licenza di polizia - non è stata accolta dai giudici. “L’assenza di richiesta dell'autorizzazione  - si legge nella sentenza - esclude in radice la possibilità per il giudice di valutare la presunta discriminazione”. LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

ferrara giochi slot

Giochi, Ferrara: slot accese fuori orario, chiuso un locale

27/04/2017 | 11:09 ROMA - La questura di Ferrara ha chiuso quattro locali in tre giorni per aver venduto alcol a minorenni e utilizzato oltre l'orario permesso le slot machines. La sanzione, temporanea, va dai sette ai quindici giorni. In due casi...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password