Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 22/07/2017 alle ore 20:42

Attualità e Politica

21/04/2017 | 10:15

Scommesse, Consiglio di Stato accoglie istanza contro la chiusura di un centro senza concessione

facebook twitter google pinterest
consiglio di stato scommesse

ROMA - L’adesione alla sanatoria, prevista dalle leggi di stabilità 2015 e 2016 per i bookmaker senza concessione, dà diritto a esercitare l’attività di raccolta scommesse. Lo ribadisce la Terza sezione del Consiglio di Stato che ha accolto l’istanza cautelare del titolare di un centro scommesse di Roma, a cui il Questore ha imposto la chiusura dell’attività. I giudici sottolineano nell’ordinanza che l’Agenzia Dogane e Monopoli ha autorizzato, “per quanto di propria competenza, in applicazione della normativa, l’esercizio dell’attività di raccolta di scommesse presso il punto di raccolta gestito dall’appellante” e che “allo stato, prevale, al di là della questione se detto titolo autorizzatorio abbia o meno efficacia retroattiva, che va approfondita in sede di merito, l’interesse privato a poter avviare l’attività autorizzata”. LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password