Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 26/05/2017 alle ore 18:15

Attualità e Politica

12/04/2017 | 11:55

Giochi, Corsaro (COR): “Missione etica del governo metterebbe a rischio un’industria che funziona”

facebook twitter google pinterest
corsaro giochi governo riordino

ROMA - Il Governo "ragiona contro lo sviluppo di una delle poche industrie che stanno crescendo e che ha un gettito fiscale immediato e continuo", come testimonia l'aumento del prelievo sugli apparecchi inserito in manovra "perché ci si è accorti che mancavano dei soldi e si è pensato di prenderli di nuovo da lì". Lo ha detto il deputato Massimo Corsaro (COR), nel corso di un convegno sul riordino del gioco pubblico a Roma. "C'è un clima di incertezza per quanto riguarda le competenze" di chi legifera sul settore, "a partire dalle Regioni e degli enti locali: la politica spesso critica il settore del gioco perché cerca consenso, ma io credo che il tema più pericoloso nella battaglia mediatica sul settore sia la ludopatia. I numeri veri (sui giocatori patologici, ndr) però non ce li hanno mai dati", ha sottolineato. "Il legislatore deve decidere di credere nella maturità dei cittadini e nella libertà dei singoli individui oppure deve investirsi in una missione etica, ma questa seconda opzione sarebbe la più sbagliata in assoluto" perché "metterebbe a rischio un'industria che funziona" e "darebbe spazio alla malavita organizzata", ha concluso.
MSC/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password