Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 19/08/2017 alle ore 20:32

Attualità e Politica

19/06/2017 | 15:24

Riordino giochi, Pastorino (Sts-Fit): «Necessario confronto con enti locali per assicurare tutela della salute e salvaguardia della filiera»

facebook twitter google pinterest
giochi Pastorino STS

MILANO - «Bisogna porre un freno» all'aumento della tassazione sui giochi. Lo ha detto Giorgio Pastorino, presidente di Sts-Fit, nel corso del convegno nazionale "Gioco in Italia, un settore a confronto", organizzato a Milano dall’associazione dei gestori AsTro. «Il recente aumento del Preu sulle slot dal 17,5 al 19% ha dato un'ulteriore mazzata alla nostra redditività. Se vogliamo che il comparto abbia un futuro, è necessario far capire che il nostro è un settore industriale irrinunciabile che deve essere salvaguardato. A tal fine, siamo favorevoli a una riduzione del numero di macchine sul territorio, solo se adeguata a garantire il giusto livello di raccolta e le nostre imprese».
«Ci troviamo a vivere un momento molto difficile -  ha proseguito Pastorino - a livello nazionale Regioni e Comuni stanno abbondantemente approfittando dell'impasse della Conferenza unificata per emanare provvedimenti restrittivi dell'offerta del gioco pubblico, che colpiscono primariamente il gioco attraverso gli apparecchi ma che, in alcuni casi, si sono spinti anche oltre, limitando la vendita dei Gratta e Vinci e del 10eLotto. La nostra redditività è a rischio, così come lo è la nostra stessa reputazione». Per invertire questa tendenza, è importante trovare con gli enti locali un canale di dialogo finalizzato ad assicurare il giusto equilibrio tra tutela della salute e salvaguardia della filiera: lo stesso equilibrio che dovrebbe essere alla base delle risoluzioni della Conferenza Unificata, che attendiamo da oltre un anno. Ci vuole una legge nazionale che metta fine al caos normativo che ha fatto cadere l'offerta di gioco lecito in un pantano; una situazione da cui traggono giovamento da una parte la criminalità e, dall'altra, la modalità di gioco online che, non avendo confini fisici, si atteggia a inquietante alternativa al gioco fisico».
RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password