Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 18/08/2017 alle ore 18:04

Attualità e Politica

01/06/2017 | 11:28

Gioco online, presentata a Bruxelles la ricerca del Politecnico di Milano

facebook twitter google pinterest
gioco online planzi osservatorio

ROMA - “Avevamo venti minuti a disposizione per illustrare la nostra ricerca sul gioco online in Italia, alla fine l’interesse e le domande sono state così numerose che siamo rimasti a fornire maggiori dettagli per circa un’ora”. E’ quanto dice ad Agipronews Marco Planzi, direttore dell’Osservatorio Gioco Online del Politecnico, che martedì - insieme al collega Samuele Fraternali - ha presentato al gruppo di esperti degli Stati Ue lo studio italiano. “Abbiamo evidenziato quali sono i punti di forza e i tratti comuni che sarebbe bello accomunassero tutti i mercati europei - dice ancora Planzi - come sistemi normativi che prevedano una tassazione sulla spesa, puntando sulla protezione dei giocatori e sul contrasto al gioco non autorizzato, grazie ad una offerta di gioco completa”.

Un incontro che è iniziato con una panoramica generale sul settore italiano dell’online: “L’idea di base è stata mostrare quanto attraverso un'infrastruttura tecnologica come quella di Sogei sia possibile interpretare in maniera approfondita il mercato - dice ancora Planzi - esistono dati che si possono leggere in maniera critica e possono fornire ai regolatori spunti interessantissimi. In molti hanno chiesto maggiori dettagli su come vengono usate queste informazioni in termini pratici: di sicuro c’è la corretta comunicazione dei dati verso l’esterno, ma un lavoro come il nostro è anche utile al regolatore per capire meglio i comportamenti dei giocatori e quali sono le ricadute quando cambiano le norme”.

“Della ricerca è stato apprezzato anche il contributo fondamentale delle aziende, un aspetto che ha stupito in positivo i rappresentanti britannici - prosegue - Altra caratteristica dello studio che ha ricevuto una valutazione più che positiva è aver allargato l’orizzonte anche a settori contigui al gioco, una pratica che potrebbe essere introdotta anche nelle riunioni dell’expert group sull’online della Commissione. Molte delle domande arrivate sono state relative ai trend futuri, come le criptovalute, gli esports o lo skinbetting”.

“La ricerca dell’osservatorio sull’online italiano è una piattaforma, un network che mette in comunicazione tante persone dell'industria, ma anche al di fuori dell'ambito ristretto del settore - conclude Planzi - ecco perché come terza parte indipendente potremmo svolgere un doppio ruolo: essere uno snodo delle informazioni in chiave europea, ma anche un punto di osservazione privilegiato sui trend futuri, da condividere in maniera imparziale con chi regola il gioco”.

PG/Agipro 

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password