Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 24/07/2017 alle ore 11:56

Attualità e Politica

11/07/2017 | 16:24

Lotto, Tar Lombardia conferma stop a ricevitoria di Lecco: “Eccessiva inoperosità”

facebook twitter google pinterest
lotto tar lombardia inoperosità

ROMA - Le condizioni di salute precarie di un esercente non giustificano l’eccessiva inoperosità delle ricevitorie del lotto. È quanto scrive il Tar Lombardia nella sentenza che respinge il ricorso di tabaccaio di Lecco, a cui i Monopoli hanno revocato la titolarità della rivendita di generi di monopolio e della ricevitoria. “L’amministrazione ha motivato l’irrogazione della sanzione della revoca avendo riguardo agli esiti dell’istruttoria  - scrivono i giudici della Quarta sezione - da cui è emerso che il concessionario, in un anno di attività, ha prelevato soltanto 10 kg circa di generi di monopolio, senza raccogliere al contempo alcuna giocata per il lotto, di cui pure era concessionario”. Un’inattività prolungata da cui sono derivate le “plurime violazioni contestate dall’amministrazione”. Il ricorrente ha sostenuto che alla base del mancato raggiungimento degli obiettivi di “massima offerta del servizio” e di “maggiore redditività per l’erario” ci fossero le sue precarie condizioni di salute. Queste, però, “non possono giustificare la prolungata inerzia nella gestione delle concessioni - conclude il Tar - specie laddove l’interessato, come nel caso di specie, non abbia dimostrato di essersi adoperato per renderne tempestivamente edotta l’amministrazione”. LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password