Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 26/04/2017 alle ore 11:07

Attualità e Politica

20/04/2017 | 14:06

Giochi, Petralia (Adm): “Bando online in tempi brevi, per la liquidità internazionale accordo nella prima metà del 2017”

facebook twitter google pinterest
petralia liquidità internazionale bando online

FISCIANO (SA) - “Il bando per le concessioni online verrà emesso quanto prima, mentre per la liquidità internazionale puntiamo a sottoscrivere un accordo entro la prima metà del 2017”. È quanto ha detto Daria Petralia, capo dell’online dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, a margine del convegno "Gioco online: problemi, opportunità e strategie future”. In merito alla liquidità internazionale, Petralia ha aggiunto che “sarà poi necessario stabilire le successive implementazioni per la partenza effettiva”. La creazione di piattaforma tecnologica internazionale - con la quale i giocatori dei diversi Paesi potranno sfidarsi nelle diverse varianti del Texas Hold’em online - è una misura da più tempo invocata dagli operatori, che vedono nel confronto internazionale una soluzione alla saturazione dei singoli mercati, dove il poker online è in calo.

Gioco online, Petralia (Monopoli): «Legalità e controllo i nostri punti di forza, il sistema italiano è un punto di riferimento in Europa»

Gioco online, Petralia (Monopoli): «Liquidità internazionale uno dei prossimi obiettivi, si partirà dal poker»

Gioco online, Aronica (Monopoli): «Trovare equilibrio tra libertà di scelta e i rischi della dipendenza»

Gioco online, Aronica (Monopoli): «Futuro da monitorare, tra migrazione sul web e nuove tipologie di gioco»

Gioco online, Rodano (Playtech): «Nel futuro del mercato decisive responsabilità e trasparenza»

Gioco online, Bottone (Monopoli): «La crescita del settore è armonica con altre offerte presenti su Internet»

Gioco online, Minutillo (Iss): «Ricerca, avviata collaborazione con i Monopoli. Contatti anche con altri paesi europei»

Giochi, Peano (Easg): «Pubblicità, il proibizionismo può favorire gli operatori illegali»

Giochi, Pinson (Arjel): «In Francia spesi 9,5 miliardi, l'8% arriva dall'online»


PG/Agipro

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password