Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 24/05/2017 alle ore 11:35

Attualità e Politica

12/02/2016 | 17:00

Scommesse sportive, tassa sul margine: a gennaio un affare per Stato e bookmaker

facebook twitter google pinterest
sCOMMESSE SPORTIVE TASSAZIONE MARGINE

ROMA - Lo Stato incassa di più, i concessionari delle scommesse sportive possono gestire meglio quote e rischio d’impresa. Sembra un affare per tutti la nuova tassazione sul margine introdotta dalla legge di Stabilità 2016. Secondo i primi dati relativi a gennaio, la raccolta è schizzata a quota 574 milioni di euro (+29% rispetto allo stesso mese 2015) facendo salire il gettito erariale a 21,2 milioni di euro contro i 17,9 registrati a dicembre, l’ultimo mese in cui l’aliquota era stata calcolata sulla posta di gioco. Dalle puntate in agenzia, la tassa del 18% sui ricavi lordi ha portato al Mef oltre 13 milioni di euro a gennaio, mentre nell’online l’introito per lo Stato è stato di poco superiore agli 8 milioni di euro. Il totale – 21,2 milioni – è sensibilmente superiore ai 17,9 registrati in dicembre, malgrado una forte vicinanza delle percentuali di vincita sia nel gioco “retail” (72,3% a dicembre, 71,3% a gennaio) che su Internet, rispettivamente 86,5% e 88,8%. Dunque, il temuto crollo della redditività per l’Erario non c’è stato, mentre per i bookmaker – ai quali è ora possibile offrire un prodotto più moderno e competitivo – è cambiato poco o nulla: la conferma arriva dalla comparazione tra l’imposta media complessiva che gli operatori delle scommesse hanno pagato a dicembre (3,54%) con il vecchio regime e a gennaio (3,69%) con il nuovo sistema. Il vantaggio per i concessionari diverrà più tangibile nei mesi in cui il risultato del banco sarà più magro: l'importo da versare allo Stato scenderà in proporzione alle vincite dei giocatori. NT/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

Giochi bologna consiglio direttivo astro

Giochi: oggi a Bologna il Consiglio direttivo di Astro

24/05/2017 | 11:28 ROMA - Il Consiglio Direttivo di Astro si riunirà oggi a Bologna. Diversi  - e tutti di notevole rilievo - gli argomenti all’ordine del giorno, si legge in una nota dell'associazione. Dopo il discorso introduttivo...

Tar Bolzano

Giochi, Tar Bolzano sospende decadenza della sala Bellagio

24/05/2017 | 10:09 ROMA - Il Tar Bolzano ha accolto la domanda cautelare presentata dalla società Alpigame Tre, titolare della sala giochi "Bellagio Game Club" nel capoluogo, per la quale la Provincia ha disposto la decadenza dell'autorizzazione....

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password