Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 17/08/2017 alle ore 12:45

Attualità e Politica

04/05/2016 | 14:06

Operazione Masterbet, La Bella (Polizia Postale Catania): «Organizzazione gerarchica, ai capi area il 10% delle somme scommesse»

facebook twitter google pinterest
scommesse catania masterbet

ROMA - Raccolta di scommesse senza le autorizzazioni statali e organizzazione piramidale. Sono queste le caratteristiche del circuito scoperto dalla Polizia Postale di Catania nell'operazione Masterbet. Un intervento con il quale sono stati sequestrati 46 esercizi commerciali (15 a Catania, otto a Cagliari, sei a Palermo, quattro a Napoli, tre a Salerno, due a Roma e Ragusa, uno a Caserta, Cosenza, Siracusa, Messina, Caltanissetta e Trapani), attraverso i quali gli utenti piazzavano su dei terminali, scommesse online su siti non autorizzati dall'Agenzia Dogane e Monopoli, per un giro d'affari da 10 milioni di euro al mese: «L'attività - spiega in conferenza stampa Marcello La Bella, dirigente della Polizia Postale di Catania - era organizzata in forma gerarchica rispetto alla suddivisione dei profitti: i "capi area" dell'organizzazione riuscivano ad arrivare fino al 10%, gli "agenti" ottenevano solo il 3%». Sempre secondo La Bella «non sono state trovate connessioni con la criminalità organizzata locale e nemmeno elementi che facciano pensare a delle combine». Tuttavia, prosegue il dirigente, lo schema utilizzato potrebbe essere «comune anche ad altre organizzazioni simili che operano in Italia e nel mondo». Ad attirare i clienti, soprattutto le quote più competitive offerte dalla rete, ha spiegato invece Michelangelo Patané, reggente della Procura di Catania «perché la percentuale di vincita è maggiore, visto che non vengono pagate tasse allo Stato». AG/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

Slot Global Starnet Francesco Corallo

Slot, Global Starnet: Francesco Corallo rientra in Italia

17/08/2017 | 12:02 ROMA - Rientra in Italia oggi, all`aeroporto di Roma Fiumicino, scortato da agenti dello SCIP - Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia del Dipartimento della Pubblica Sicurezza, Francesco Corallo, arrestato a Saint...

Giochi controlli Pavia slot

Giochi, controlli a Pavia: sigilli a 57 slot in 23 locali

14/08/2017 | 11:16 ROMA - Controlli a tappeto in 139 sale giochi di Pavia da parte di una task force di 5 vigili: sigillate 57 slot machine in 23 esercizi a causa di una serie di irregolarità. «Un’attività di controllo prevista...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password