Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 29/05/2017 alle ore 18:21

Attualità e Politica

20/10/2015 | 14:34

Slot, Tar Bolzano: "Giusta norma provinciale su distanze, misure statali troppo blande"

facebook twitter google pinterest
slot tar bolzano distanze balduzzi ludopatia

ROMA - La norme sul "distanziometro" della provincia di Bolzano segue le linee guida contenute nel decreto Balduzzi, e anzi, hanno il merito di aver anticipato le disposizioni statali. Così il Tar Bolzano rigetta il ricorso di due esercente slot, a cui era stata intimata dal Comune la rimozione degli apparecchi poiché troppo vicino (a meno di 300 metri) da luoghi sensibili. "E’ noto che le prime misure volte a vietare l’installazione di apparecchi da gioco sono state adottate dalla Provincia di Bolzano con la legge provinciale del 2010 - si legge nella sentenza - Solo due anni dopo, con il decreto Balduzzi, il legislatore statale, ha adottato 'misure di prevenzione per contrastare la ludopatia'". Eppure, rileva il Collegio, "nonostante il lodevole intento espresso nell'articolo 7 nella loro stesura finale (sulla progressiva ricollocazione dei punti rete, ndr) le misure adottate si rivelano blande rispetto alla finalità che lo stesso legislatore si era dato; e la loro attuazione, oltretutto, viene rimandata nel tempo". Per i giudici, dunque, le norme provinciali hanno "seguito i principi fondamentali contenuti nel decreto Balduzzi e li hanno codificati ancora prima della loro introduzione nella legislazione statale". Infondata anche la presunta incostituzionalità del provvedimento; il Collegio, inoltre, ribadisce che la responsabilità di rimuovere gli apparecchi da gioco da punti troppo vicini a luoghi sensibili spetta al titolare del negozio e non ai noleggiatori degli apparecchi o ai concessionari. LL/Agipro

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

scommesse victor chandler

Betting, Victor Chandler prova a “sfondare” in Africa

29/05/2017 | 18:21 ROMA - Dopo una pausa di tre anni è pronto a tornare sulla piazza. Victor Chandler, fondatore ed ex presidente dell’omonimo bookmaker (conosciuto adesso come BetVictor, dopo l’addio dello stesso Chandler nel 2014)...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password