Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 09/12/2016 alle ore 20:28

Attualità e Politica

29/11/2016 | 12:59

Gioco patologico, De Filippo (sottosegr. Salute): "Creare sinergie tra leggi regionali e nazionali per il contrasto della dipendenza"

facebook twitter google pinterest
Gioco patologico De Filippo

ROMA - "Molte Regioni hanno già legiferato sulla materia e spesso hanno istituito degli Osservatori Regionali e utilizzato la leva fiscale di propria competenza, per introdurre elementi di ostacolo alla diffusione dei punti gioco: occorrerà creare sinergie positive tra la legislazione nazionale e quelle regionali, così da potenziare gli interventi di contrasto al gioco patologico e ottimizzare quelli relativi alla prevenzione e cura del fenomeno". È il messaggio inviato dal sottosegretario alla Salute Vito De Filippo al convegno "Il gioco d'azzardo, tra prevenzione e cura" in corso a Roma.

Gioco patologico, Basso (PD): "Non molliamo sul divieto totale di pubblicità"

Gioco patologico, Binetti (AP): "Tutela della salute più importante delle entrate"

Gioco patologico, Endrizzi (M5S): «Classificazione delle sale non è efficace, necessaria tessera del giocatore»

Gioco patologico, Manna (Regione Piemonte): "Necessario avere dati scientifici affidabili"

Gioco patologico, Taddeo (Federserd): «Oltre 13mila richieste ai Serd nel 2015»

Gioco patologico, Benedetti (CNR): "Prevenzione nelle scuole fa diminuire dipendenza giovanile"

Gioco patologico, Benedetti (CNR): "In Italia 200mila persone a rischio moderato"

Gioco patologico, De Facci (CNCA): "Le Regioni utilizzino concretamente il fondo per la dipendenza"

Gioco patologico, don Zappolini (CNCA): "Più poteri a enti locali e divieto di pubblicità per arginare dipendenza"

MSC/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

Scommesse Civitavecchia

Scommesse, Civitavecchia: scoperti tre locali senza licenza

09/12/2016 | 10:45 ROMA - La Polizia di Civitavecchia ha scoperto tre locali che offrivano al pubblico scommesse su eventi sportivi senza autorizzazione e denuncerà il tutto all'autorità giudiziaria, per il reato di frode in competizioni...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password