Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 03/12/2016 alle ore 16:01

Attualità e Politica

28/11/2016 | 15:48

Gioco patologico, Verona (Astro): «Slot è unico capro espiatorio, regolamenti comunali non porteranno risultati positivi»

facebook twitter google pinterest
Gioco patologico Verona Astro Slot

ROMA - «Il confronto con le amministrazioni comunali si basa su un pregiudizio di fondo: è evidente che la slot è percepita come l'unica responsabile della ludopatia». Inoltre, dato che «i malati sono pochissimi, si utilizza lo stratagemma dei 'soggetti a rischio' (un dato approssimativo e opinabile) per creare allarme». È la denuncia di Lorenzo Verona, consigliere di Astro e responsabile per le questioni territoriali, che commenta ad Agipronews l’incontro svolto oggi con l'amministrazione comunale di Chivasso, che poche settimane fa ha approvato un regolamento che disciplina il gioco sul territorio e che prevede il divieto di pubblicità per le sale giochi, un numero massimo di apparecchi (che devono essere spenti dalle 11 alle 18) e una distanza minima di 500 metri dai luoghi sensibili. 
«Anche a Chivasso, sembra che la slot sia l'unico capro espiatorio»: un tipo di approccio che «si riflette anche a livello nazionale: c'è un attacco consapevole a un singolo prodotto di gioco, che non porterà alcun risultato positivo. Gli effetti dei regolamenti restrittivi sono sotto gli occhi di tutti: come è già avvenuto a Bolzano e in Lombardia, assistiamo a uno spostamento della domanda verso prodotti più aggressivi o illegali, senza considerare se questi provvedimenti siano realmente efficaci» nel contrasto al gioco patologico. In sostanza, conclude Verona, «è una caccia alla slot: se vogliono rimuoverle, ce lo dicano una volta per tutte oppure, in nome della ludopatia, trattino tutti i giochi in egual misura. Credo sia molto più efficace un provvedimento che riduce e riorganizza tutti i giochi rispetto a un provvedimento che cancella soltanto un prodotto della vastissima offerta che mai viene neppure menzionata». MSC/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password