Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 03/12/2016 alle ore 16:01

Attualità e Politica

31/10/2016 | 08:45

Legge di bilancio 2017 alla Camera: nel testo la lotteria dello scontrino e la gara del SuperEnalotto

facebook twitter google pinterest
Legge bilancio 2017 Camera

ROMA - La legge di Bilancio è arrivata finalmente alla Camera, dopo la firma del presidente della Repubblica Sergio Mattarella, e questa settimana comincerà il suo iter in Commissione Bilancio. Il testo dovrebbe essere incardinato già mercoledì 2 novembre, poi si procederà con le audizioni, con l'esame del provvedimento e il voto degli emendamenti, con l'obiettivo di arrivare in Aula il 24, per ottenere il via libera di Montecitorio prima del referendum del 4 dicembre. 

LOTTERIA DELLO SCONTRINO - L'articolo 67 della manovra contiene alcune disposizioni per il contrasto dell'evasione, come la lotteria dello scontrino: per poter partecipare "all’estrazione a sorte di premi attribuiti nel quadro di una lotteria nazionale",  i contribuenti che effettuano acquisti di beni o servizi "presso esercenti che hanno optato per la trasmissione telematica dei corrispettivi" devono comunicare, "al momento dell’acquisto, il proprio codice fiscale all’esercente", che lo trasmetterà all’Agenzia delle entrate. La partecipazione all’estrazione a sorte "è consentita anche con riferimento a tutti gli acquisti di beni o servizi, effettuati fuori dall’esercizio di attività d’impresa, arte o professione, documentati con fattura, a condizione che i dati di quest’ultima siano trasmessi telematicamente all’Agenzia delle entrate". Sarà un decreto del MEF, di concerto con il Ministro dello sviluppo economico, emanato entro novanta giorni dalla data di entrata in vigore della Leggedi Bilancio, a disciplinare "le modalità tecniche relative alle operazioni di estrazione, l’entità e il numero dei premi messi a disposizione, nonché ogni altra disposizione necessaria per l’attuazione della lotteria".

GARA SUPERENALOTTO - All’articolo 73 della manovra è invece prevista la gara per il rinnovo della concessione del SuperEnalotto, che avrà durata di nove anni (dal 2018 al 2027) e una base d’asta di 100 milioni di euro: il 50 per cento della somma sarà versato al momento dell’aggiudicazione, il resto “all’atto dell’effettiva assunzione del servizio del gioco da parte dell’aggiudicatario”. L’aggio per il concessionario sarà pari al 5% ma “con offerta al ribasso”: attualmente la commissione per chi gestisce il gioco – la Sisal – è pari al 3,73%. L’operatore potrà utilizzare la rete di telecomunicazioni per prestazioni, dirette o indirette, di “servizi diversi dalla raccolta del gioco”, con l’autorizzazione dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli, a patto che questi siano compatibili con la raccolta di gioco. Sarà poi obbligatorio aggiornare rete e terminali, secondo il piano d’investimento presentato in gara nell’offerta tecnica: se ciò non avvenisse, l’operatore sarebbe costretto a versare all’erario le somme non investite.  MSC/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password