Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 09/12/2016 alle ore 20:28

Attualità e Politica

18/11/2016 | 09:15

Riordino Giochi, Baretta (Mef): «Verso l'accordo nella prossima Conferenza Unificata»

facebook twitter google pinterest
baretta giochi slot

ROMA - «Per quanto mi riguarda, con il gioco abbiamo esagerato». Così il sottosegretario all'Economia Paolo Baretta in un'intervista al Mattino, parla subito dopo la presentazione in Conferenza Unificata di una proposta per il riordino del settore giochi, che prevede anche una riduzione delle slot machine sul territorio. «Nel passato, nel tentativo giusto di arginare la diffusione incontrollata del gioco illegale, si è pensato che bastasse moltiplicare l’offerta legale sul territorio» prosegue Baretta secondo il quale. La svolta si è avuta, quando con il terremoto de L’Aquila, seppure per una causa nobile come il finanziamento della ricostruzione, si è deciso che le slot fossero presenti in ogni angolo del Paese. Poi il combinato disposto tra le difficoltà economiche e l’illusione della vincita che ti risolve la vita ha fatto il resto». Sull'intesa da trovare per la proposta di riordino Baretta spiega che «gli enti locali lo vogliono approvare. Oggi (ieri, ndr) ho registrato in Conferenza Unificata le aperture del presidente dell’Anci De Caro e dell’assessore lombardo alle Finanze Garavaglia per le Regioni: entrambi vogliono chiudere. Penso che la prossima Conferenza di dicembre sarà quella giusta». Con la riduzione delle slot, gioco forza gli incassi erariali sono destinati calare: «Abbiamo messo in conto minori incassi: con il 30 per cento delle macchinette da rottamare, perdiamo un miliardo e mezzo. Soldi che per quest’anno abbiamo ammortizzato aumentando la tassa su concessionari e gestori. Non nego però che il gioco garantisce molte entrate. Ma la cosa dimostra che la legalizzazione ha funzionato». RED/Agipro

«Serve uniformità nazionale sugli orari d'apertura»

«Gioco problematico, aziende devono capire il cambio di marcia»

 

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

Scommesse Civitavecchia

Scommesse, Civitavecchia: scoperti tre locali senza licenza

09/12/2016 | 10:45 ROMA - La Polizia di Civitavecchia ha scoperto tre locali che offrivano al pubblico scommesse su eventi sportivi senza autorizzazione e denuncerà il tutto all'autorità giudiziaria, per il reato di frode in competizioni...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password