Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 08/12/2016 alle ore 14:05

Attualità e Politica

16/11/2016 | 15:55

Gioco patologico, Bari: distanziometro e orari ridotti per le sale nella proposta di regolamento del centrodestra

facebook twitter google pinterest
bari slot scommesse

ROMA - Divieto di aprire sale slot e scommesse entro 500 metri da scuole, luoghi di culto, ospedali e spiagge, locali da non collocare a meno di 100 metri da banche e bancomat, restrizione sugli orari di apertura (dalle 11 alle 19.30 e chiusura nei giorni festivi), fino all'allestimento, all'interno dei centri di gioco, di 'corner' e punti informativi sui rischi delle ludopatie. È quanto prevede la proposta di regolamento per le sale gioco cittadine presentata questa mattina dal centrodestra in Consiglio comunale a Bari. In tema di lotta al gioco patologico «a Bari non è stato fatto praticamente nulla - spiega Giuseppe Carrieri di Impegno Civile - Per questa ragione abbiamo deciso di scegliere le migliori pratiche degli altri regolamenti approvati in Italia e proporli al Consiglio».
Il nuovo pacchetto normativo sarà al vaglio delle Commissioni, quindi dovrà ricevere il parere dei 5 Municipi per poi approdare in aula. Secondo il centrodestra potrà essere licenziato a gennaio: «Il Consiglio comunale - aggiunge Carrieri - è arbitro di questa partita. Dopo l'ordinanza anti-prostituzione e gli emendamenti per dare più fondi alla Polizia Muncipale proponiamo anche questo regolamento. Per noi la sicurezza è una priorità». RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password