Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 09/12/2016 alle ore 20:28

Attualità e Politica

07/11/2016 | 11:33

Decreto Fiscale: verso la bocciatura gli emendamenti sui giochi in Commissione Bilancio

facebook twitter google pinterest
decreto fiscale commissione bilancio camera emendamenti

ROMA - Inammissibili perché non pertinenti alla materia affrontata decreto fiscale. Dovrebbero essere tutti bocciati gli emendamenti presentati in Commissione Bilancio e relativi al settore dei giochi. Le proposte di modifica riguardano la conservazione degli scontrini delle giocate, la proroga dei termini della sanatoria scommesse prevista dalla legge di stabiità 2015 e l'incorporazione dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli con l'Agenzia delle Entrate. In totale le proposte di modifica superano il migliaio e già questa mattina i presidenti delle Commissioni Bilancio e Finanze della Camera, Francesco Boccia (Pd) e Maurizio Bernardo (Ap), hanno dichiarato inammissibili circa 420 dei 1.018 emendamenti totali. I presidenti delle Commissioni hanno spiegato che non sono state ritenute ammissibili le proposte emendative non strettamente attinenti alle materie oggetto del decreto ma si è tenuto conto anche del contenuto e dell'obbligo di compensatività delle proposte di modifica. I tempi sono piuttosto stretti visto che il testo arriverà in Aula giovedì 10 novembre. Secondo quanto apprende Agipronews da fonti parlamentari, dunque, è difficile che gli emendamenti che riguardano il settore dei giochi vengano approvati, visto che nel decreto fiscale la materia non è affrontata. Proprio per questo motivo, secondo quanto si apprende, è stata accantonata, da parte di alcuni rappresentanti del Pd, l'idea di presentare un emendamento sulla riduzione del 30% delle slot entro il 2017.
SA/Agipro 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

Scommesse Civitavecchia

Scommesse, Civitavecchia: scoperti tre locali senza licenza

09/12/2016 | 10:45 ROMA - La Polizia di Civitavecchia ha scoperto tre locali che offrivano al pubblico scommesse su eventi sportivi senza autorizzazione e denuncerà il tutto all'autorità giudiziaria, per il reato di frode in competizioni...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password