Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 07/12/2016 alle ore 18:08

Attualità e Politica

09/11/2016 | 10:07

Legge di Bilancio 2017, Comm. Agricoltura Camera approva emendamento su quota fissa ippica: ok a tassa sul margine, doppia aliquota al 33 e al 37 per cento

facebook twitter google pinterest
legge bilancio commissione agricoltura camera

ROMA - "A partire dal 1 gennaio 2017, in analogia ad altre tipologie di gioco, l’imposta unica sulle scommesse a quota fissa sulle corse dei cavalli è stabilita per la rete fisica nella misura del 33 % del Margine Operativo Lordo e per il gioco a distanza nella misura del 37%. Il gettito conseguito con questa modalità di tassazione rimane destinato per il 25 per cento a titolo di Imposta Unica ed il 75 per cento al Mipaaf per il finanziamento dei montepremi, della gestione degli impianti delle corse e delle provvidenze per l’allevamento dei cavalli". E' quanto prevede l'emendamento, approvato in Commissione Agricoltura alla Camera, alla legge di Bilancio 2017, presentato dal deputato di Forza Italia Paolo Russo.  Nel corso dell'esame la Commissione ha dato parere favorevole al testo e il presidente Luca Sani ha evidenziato che "sono stati presentati circa 50 emendamenti e articoli aggiuntivi". Sani ha, inoltre, ricordato che "come avvenuto gli scorsi anni, in considerazione della necessità di operare sulla base di criteri omogenei ed obiettivi, la valutazione puntuale di ammissibilità sarà compiuta nel corso dell’esame presso la Commissione Bilancio. I giudizi di ammissibilità svolti in sede consultiva non avranno quindi carattere definitivo e si limiteranno ai profili generali di ammissibilità". 

Inammissibile un altro emendamento presentato da Paolo Cova ed altri deputati del Pd che prevedeva che "le risorse da destinare al finanziamento della filiera ippica debbano essere commisurate ai livelli di gettito derivanti dalle scommesse ippiche, nonché le modalità di riduzione delle aliquote destinate all’erario in caso di un eventuale aumento della raccolta delle suddette scommesse", mentre sono stati approvati altri due emendamenti, a firma Romanini (Pd) e Mongiello (Pd) che nell'ambito dei "Rifinanziamenti, Definanziamenti e Riprogrammazioni delle dotazioni previste a legislazione vigente" prevedono, per le "Politiche competitive, della qualità agroalimentare, della pesca, dell’ippica e mezzi tecnici di produzione", rispettivamente più 5 milioni per il 2017 e 2018, e più 25 milioni nel 2017 oltre a più 10 milioni per il 2018 e 2019.

SA/Agipro 

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password