Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 09/12/2016 alle ore 20:28

Attualità e Politica

30/11/2016 | 12:27

Scommesse online: Betaland cresce anche a novembre, in arrivo novità su tablet e mobile

facebook twitter google pinterest
scommesse betaland

ROMA - Betaland, una delle realtà emerse dalla regolarizzazione fiscale del 2015, continua a crescere. Nel mese di novembre, è arrivata una conferma dei risultati ottenuti a ottobre - 17,5 milioni di raccolta, quasi 13 dei quali online - ma con una giornata di campionato in meno.  Un dato, sottolinea Michele Sprovieri, direttore generale di Betaland, che "ci consente di proseguire la crescita degli ultimi mesi sul telematico. Sul canale fisico, invece, siamo in crescita anche rispetto a ottobre, a conferma che il collegamento al totalizzatore nazionale non è un limite all'offerta di gioco ma, piuttosto, un rafforzamento della qualità della proposizione commerciale." La strategia che ha portato il marchio tra i primi dieci del mercato online, aggiunge, è basata sul lavoro di squadra e su un'immagine legata in primis al divertimento: "Puntiamo sulla fruibilità del prodotto per i giocatori. Abbiamo messo particolare attenzione sulla parte live, per la quale abbiamo appena lanciato una nuova overview e soluzioni per rendere le scommesse più semplici. Abbiamo inoltre utilizzato tutte le opportunità di ampliamento del palinsesto rese possibili dai Monopoli di Stato. Molto si può ancora fare: per il retail, puntiamo alla realizzazione di un modello di agenzia innovativa sfruttando le tecnologie piu moderne, che accontenti i giocatori storici ma anche i più giovani. Daremo presto anche un impulso all'online, aumentando l'offerta su tablet e mobile".  
NT/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

Scommesse Civitavecchia

Scommesse, Civitavecchia: scoperti tre locali senza licenza

09/12/2016 | 10:45 ROMA - La Polizia di Civitavecchia ha scoperto tre locali che offrivano al pubblico scommesse su eventi sportivi senza autorizzazione e denuncerà il tutto all'autorità giudiziaria, per il reato di frode in competizioni...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password