Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 03/12/2016 alle ore 20:21

Attualità e Politica

09/12/2015 | 12:24

Stabilità: l'appello di Astro sui giornali per difendere occupazione e gioco legale

facebook twitter google pinterest
 Stabilità: l'appello di Astro sui giornali per difendere occupazione e gioco legale

ROMA - "Ci sentiamo responsabili di 120mila posti di lavoro, di 6mila aziende del settore slot, per il rischio chiusura di molti dei 100 mila esercizi pubblici che creano occupazione anche grazie alle slot, ma anche degli oltre 6 miliardi di euro che entrano nelle casse erariali con il settore slot e che potrebbero venire a mancare, gravando sugli italiani con altre imposte". Astro mette in chiaro la propria posizione e lo stato del settore slot attraverso un appello, una sorta di lettera aperta dal titolo "La responsabilità non è un gioco" al mondo della politica e all'opinione pubblica, presente oggi con una pagina sui principali quotidiani italiani, tra cui "Repubblica", "Sole 24 Ore" e "Messaggero". "E' evidente che il settore del gioco legale stia attraversando un periodo di grave incertezza - evidenziano dall'Associazione - ed è per questo che riteniamo di dover ricordare un principio semplice ma basilare: la responsabilità non è un gioco".  Un senso di responsabilità, sottolinea Astro, "che si tramuta in dovere, difendendo posti di lavoro, legalità e giocatori, esaltando il concetto di divertimento e creando le condizioni per evitare il rischio di dipendenza".
"Da molto tempo invochiamo una riduzione dell'offerta di gioco - ricordano ancora da Astro - e se ci sarà da ridurre il numero di slot saremo i primi a farlo. Ci sentiamo responsabili perché tutto ciò che è legale impone grandi responsabilità - concludono - E lo siamo perché abbiamo scelto di esserlo. Chi pagherà i 6 miliardi di euro che lo Stato perderà dal suo gioco legale e controllato? La legge di stabilità può spazzare via tutto questo. Vi sembra una cosa responsabile?".
FP/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password