Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 03/12/2016 alle ore 20:21

Attualità e Politica

26/04/2016 | 15:54

Giochi, Astro: domani secondo incontro con i licei di Bologna

facebook twitter google pinterest
Astro licei Bologna

ROMA - Si terrà domani alle 20,45 presso la sala consiliare del Quartiere Porto di Bologna, via dello Scalo 21, il secondo appuntamento con gli studenti dei licei bolognesi e Astro per parlare gioco responsabile.

Dopo il primo incontro di sabato scorso, gli alunni dei licei “Minghetti”, “Righi” e “Renzi” presenteranno a colleghi e genitori il progetto di ricerca dal titolo “Un Gioco Che Mi Gioca. Io non voglio cadere nella rete”. Realizzato in collaborazione con i docenti scolastici, psicologi, psicoanalisti, rappresentanti dei Giocatori Anonimi, Fondazione Nomisma, magistrati della Procura Minorile, questa seconda tappa ha come titolo "L'azzardo: vizio antico in vesti nuove? Dati alla mano e ... l'illusione cade".

Anche in questa occasione Astro, l’associazione degli operatori del gioco lecito, nella persona del Presidente Massimiliano Pucci, è stata invitata a partecipare in qualità di esperta per confrontarsi con gli alunni e portare il punto di vista dell’industria del gioco lecito.

“Sabato scorso – dichiara Massimiliano Pucci – ho avuto modo di apprezzare il valore e l’impegno che gli studenti hanno messo nel cercare di comprendere meglio il fenomeno del gioco d’azzardo. Come rappresentanti del gioco lecito siamo in prima linea nel difendere i loro diritti e soprattutto nel ribadire il divieto tassativo di gioco per i minori di 18 anni. Questi ragazzi - prosegue Pucci - sono il nostro futuro e il loro approccio al tema del gioco è stato sano e corretto. Siamo lieti che in questo secondo appuntamento partecipino anche i genitori, il loro coinvolgimento è determinate per l’educazione e la consapevolezza dei rischi connessi al gioco. Come associazione, infine, ci impegniamo a dare voce alle istanze degli studenti nelle sedi istituzionali, coinvolgendo anche scuole e licei di altre regioni in iniziative virtuose come quello di Bologna”.

RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password