Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 09/12/2016 alle ore 20:28

Attualità e Politica

04/11/2016 | 17:48

Legge di bilancio 2017, Confimi Industria: "Lotteria dello scontrino, idea non è nuova ma più che apprezzabile"

facebook twitter google pinterest
CONFIMI INDUSTRIA LEGGE BILANCIO RAMAIOLI

ROMA - "L’idea non è nuova, viene dall’Oriente, dalla Cina per la precisione ed è più che apprezzabile". Lo ha detto il rappresentante di Confimi Industria, riferendosi alla lotteria dello scontrino, nel corso dell'audizione presso le Commissioni riunite, Bilancio della Camera e del Senato, nell’ambito dell’attività conoscitiva preliminare all’esame della legge di Bilancio 2017. "Potrebbe essere molto efficace e nemmeno particolarmente invasiva, giacchè viene lasciata al consumatore la possibilità di scegliere se far indicare sullo scontrino o meno, il proprio codice fiscale. Ancorché, anche in questo caso, l’obiettivo sia quello di spingere verso la telematizzazione della trasmissione degli scontrini o delle fatture, in questo caso l’iniziativa è condivisibile poiché non è imposta in maniera coercitiva", ha aggiunto il rappresentante della Confederazione dell'Industria Manifatturiera Italiana e dell'Impresa Privata, 

Per quanto riguarda il settore giochi l'articolo 67 della manovra contiene alcune disposizioni per il contrasto dell'evasione, come la lotteria dello scontrino appunto, mentre all’articolo 73 è prevista la gara per il rinnovo della concessione del SuperEnalotto. La prossima settimana proseguiranno le audizioni, si dovrebbe, poi, procedere con l'esame del provvedimento e il voto degli emendamenti, con l'obiettivo di arrivare in Aula il 24, per ottenere il via libera di Montecitorio prima del referendum del 4 dicembre. 

SA/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

Scommesse Civitavecchia

Scommesse, Civitavecchia: scoperti tre locali senza licenza

09/12/2016 | 10:45 ROMA - La Polizia di Civitavecchia ha scoperto tre locali che offrivano al pubblico scommesse su eventi sportivi senza autorizzazione e denuncerà il tutto all'autorità giudiziaria, per il reato di frode in competizioni...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password