Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 05/12/2016 alle ore 15:11

Attualità e Politica

05/11/2015 | 16:50

Giochi e politica, De Filippo (sottosegr. Salute): «Dipendenza da gioco inserita in prossimo aggiornamento dei Lea»

facebook twitter google pinterest
De Filippo Dipendenza gioco Lea

ROMA - «Nel prossimo decreto di aggiornamento dei Lea, il cui finanziamento è previsto nel disegno di legge di stabilità, è prevista nell'area delle dipendenze patologiche anche dipendenza da gioco d'azzardo con comportamenti di abuso di sostanze. Nell'ambito dell'assistenza territoriale, il SSN garantisce alle persone con dipendenze la presa in carico multidisciplinare e lo svolgimento di un programma terapeutico individualizzato che include le prestazioni mediche specialistiche, diagnostiche e terapeutiche necessarie e appropriate». E' la risposta del sottosegretario alla Salute Vito De Filippo all'interrogazione urgente presentata in Commissione Affari Sociali dal deputato del M5S Massimo Enrico Baroni, che chiedeva «quali iniziative abbia intrapreso ad oggi, per monitorare la presenza e il numero di centri di presa in carico del Servizio sanitario nazionale, che forniscano cure ambulatoriali, cure semi residenziali e cure residenziali e, in tale contesto, quali siano i dati relativi alla somministrazione di farmacoterapia rispetto alla necessaria presa in carico dal punto di vista umano, relazionale e terapeutico, garantita da operatori socio-sanitari non medicalizzati».

Il sottosegretario ha ricordato che «è stato ricostituito, come previsto dalla legge di stabilità 2015, presso il ministero della Salute, l'Osservatorio sulla ludopatia, al quale è affidata anche la funzione di monitoraggio della dipendenza e dell'efficacia dell'azione di cura e prevenzione del fenomeno. Allo stesso Osservatorio è attributo il compito di predisporre le linee d'azione finalizzate a garantire alle persone affette da gioco patologico tutte le possibili prestazioni di prevenzione, cura e riabilitazione». Inoltre il ministero della Salute «ha finanziato per il 2014 il Progetto sperimentale 'Sistema di Sorveglianza Nazionale sul Disturbo da Gioco d'Azzardo a cura dell'Istituto Superiore di Sanità, Dipartimento del Farmaco - Reparto Farmaco Dipendenza Tossicodipendenza e Doping. Tale progetto, avviato nel 2015 per una durata tra i 18 e i 24 mesi e finanziato per 100mila euro, ha lo scopo di sperimentare un sistema di sorveglianza nazionale per costituire una rete integrata di dati relativi alla diagnosi, ai trattamenti, alla valutazione degli esiti e ai bisogni degli operatori che sussistono all'interno dei servizi che si occupano di prevenzione, cura e riabilitazione dei pazienti affetti da disturbo da gioco d'azzardo».

MSC/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password