Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 02/12/2016 alle ore 18:12

Attualità e Politica

19/10/2016 | 14:33

Eig a Berlino, Petralia (direttore online Adm): "Divieto totale pubblicità impedirebbe distinzione tra gioco legale e illegale"

facebook twitter google pinterest
Eig Berlino Petralia online Adm pubblicità

BERLINO - "Regolamentare i b2b sarebbe un vantaggio sia per i regolatori che per gli operatori: noi avremmo più informazioni, mentre i provider affronterebbero meno costi di compliance nelle diverse giurisdizioni. In merito alla liquidità internazionale, si tratta di una questione che può avere sviluppi interessanti, anche perché ci potrebbe portare a forme di cooperazione sempre più ampia - anche su altri giochi, oltre che sul poker - tra regolatori. E una sfida interessante per noi. Infine, sulla pubblicità l'Italia ha una legislazione già restrittiva, che proibisce la pubblicità sui canali generalisti. Un divieto totale impedirebbe la differenziazione tra operatori legali e illegali". Lo ha detto Daria Petralia, direttore del gioco online all'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, durante l'EIG in corso a Berlino. NT/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password