Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 08/12/2016 alle ore 16:25

Attualità e Politica

08/06/2016 | 11:00

Euro 2016, accordo Essa- Arjel per azzerare il match fixing

facebook twitter google pinterest
Euro 2016 Essa Arjel match fixing

ROMA - Match fixing in fuori gioco per gli Europei di calcio 2016: l’Essa (European Sport Security Association), l’organizzazione internazionale che raggruppa alcuni dei principali bookmaker internazionali, con oltre 40 milioni di clienti, ha annunciato di aver sottoscritto un accordo con l’Arjel, l’autorità di controllo del gioco online in Francia. La collaborazione tra i due enti prevede lo scambio di informazioni su ogni flusso di gioco sospetto relativo a una vasta gamma di sport e competizioni, rafforzando l'impegno continuo nella tutela dello sport, dei consumatori e del settore regolamentato delle scommesse dalla minaccia dei match truccati.

"Siamo lieti di lavorare con Arjel. Questo accordo rappresenta una tappa importante nella creazione di una rete di accordi internazionali per condividere le informazioni tra le autorità di regolamentazione e gli operatori di scommesse regolamentati - dice Mike O'Kane, presidente di Essa - Uno dei nostri obiettivi principali è stabilire partnership intersettoriali, riteniamo siano il mezzo più efficace di lotta contro la corruzione correlata alle scommesse nello sport”.

"Lo scambio di informazioni e la cooperazione internazionale con gli operatori scommesse è una parte fondamentale della Convenzione del Consiglio d'Europa per proteggere lo sport e combattere la corruzione - ha aggiunto Charles Coppolani, Presidente dell’Arjel - Questo accordo rafforza il nostro sistema per tenere integre le scommesse alla vigilia di uno dei maggiori eventi sportivi in tutto il mondo, che si svolgerà sul suolo francese. L'integrità delle scommesse sportive è fondamentale e Arjel si impegna a proteggere questo aspetto, lavorando con soggetti responsabili come l’Essa".

PG/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password