Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 10/12/2016 alle ore 20:48

Attualità e Politica

22/04/2016 | 12:08

Gioco responsabile, Astro incontra i licei di Bologna: primo appuntamento domani alle 9.30

facebook twitter google pinterest
GIoco responsabile Astro Bologna

ROMA - Gli studenti dei licei bolognesi, in collaborazione con le amministrazioni di quartiere, hanno sviluppato un progetto di ricerca dal titolo “Un gioco che mi gioca. Io non voglio cadere nella rete” che verrà presentato domani alle ore 9,30 a Bologna presso la Cappella Farnese di Palazzo D’Accursio. Il progetto è stato realizzato in collaborazione con i docenti scolastici, psicologi, psicoanalisti, rappresentanti dei Giocatori Anonimi, Fondazione Nomisma, magistrati della Procura Minorile. AS.TRO, l’associazione degli operatori del gioco lecito, è stata invitata a partecipare in qualità di esperta per confrontarsi con gli alunni e portare il punto di vista dell’industria del gioco lecito. Al confronto parteciperà Massimiliano Pucci, presidente dell’associazione, che unendo il lavoro di ricerca degli studenti con quelli di Nomisma e Cnr sul rapporto tra gioco e giovani, analizzerà l'impatto del gioco sui minori affrontando le seguenti tematiche: come e perché si genera una determinata preferenza di accesso al gioco, quale incidenza esercita la pubblicità e la policy aziendale nell’ambito del raggiungimento del bacino di utenza giovanile, quali distorsioni o violazioni normative siano attribuibili all’attuale sistema, quali interventi siano più urgentemente da adottare per rimuovere le criticità e mettere in sicurezza il sistema rispetto alla tutela effettiva tanto dei minori, quanto dei giovani adulti.  “Parlare e confrontarsi con i giovani è fondamentale, il gioco lecito non deve aver paura di parlare ai ragazzi, anzi è un nostro dovere civico spiegare loro che i minori non possono giocare, indipendentemente dalle norme e dalle leggi esistenti”, ha detto Pucci. RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

Scommesse Civitavecchia

Scommesse, Civitavecchia: scoperti tre locali senza licenza

09/12/2016 | 10:45 ROMA - La Polizia di Civitavecchia ha scoperto tre locali che offrivano al pubblico scommesse su eventi sportivi senza autorizzazione e denuncerà il tutto all'autorità giudiziaria, per il reato di frode in competizioni...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password