Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 08/12/2016 alle ore 17:35

Attualità e Politica

27/05/2016 | 17:44

Giochi, Bergamo: il 6 giugno in Consiglio comunale il regolamento con limiti orari per slot, scommesse e gratta e vinci

facebook twitter google pinterest
Giochi Bergamo Giunta comunale slot scommesse gratta e vinci

ROMA - La Giunta comunale di Bergamo ha approvato il regolamento che vieta l’offerta di slot, scommesse e gratta e vinci per sei ore al giorno: il testo passerà all'esame delle commissioni nella prossima settimana e approderà in Consiglio comunale il prossimo 6 giugno.

Secondo i dati dei Monopoli di Stato elaborati da Agipronews, in provincia di Bergamo sono presenti 6.722 slot, 4 agenzie ippiche, oltre a 97 punti per le scommesse sportive che nel 2015 hanno raccolto circa 24 milioni di euro.

Il regolamento istituirà delle fasce orarie in cui, in città, non solo non sarà consentito scommettere su sport e cavalli, giocare a Vlt e slot machine, ma anche vendere e acquistare gratta e vinci in tutti luoghi che si trovano a meno di 500 metri dai luoghi sensibili dalla Legge Regionale (a Bergamo praticamente nella totalità dei luoghi in cui è possibile giocare), dalle 7,30 alle 9,30, dalle 12 alle 14 e dalle 19 alle 21. Dal provvedimento saranno esentate alcune categorie di gioco, come le sale bingo, il Lotto tradizionale e il Totocalcio. «Non siamo contrari al gioco legale - spiega il sindaco Giorgio Gori – anche perché l’alternativa sarebbe un gioco gestito dalla criminalità organizzata. Pensiamo invece che si debba contrastare un fenomeno che ricade su una fetta di popolazione fragile». PG/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password