Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 07/12/2016 alle ore 15:18

Attualità e Politica

23/11/2015 | 18:25

Giochi, Cannarsa (Sogei): "Tecnologia e sicurezza dei dati fondamentali per contrasto riciclaggio e illegalità"

facebook twitter google pinterest
Giochi Cannarsa (Sogei): Tecnologia e sicurezza dei dati fondamentali per contrasto riciclaggio e illegalità

ROMA - "Da circa 10 anni siamo di supporto all'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli come partner, quindi abbiamo vissuto le varie fasi di una realtà tecnologica di altissimo livello e in continua evoluzione". Lo ha spiegato Cristiano Cannarsa, presidente e amministratore delegato di Sogei, nel corso del seminario istituzionale sulle tematiche relative al settore dei giochi pubblici, organizzato alla Camera dalla Commissione Finanze. "Si tratta di un sistema che conta 20 milioni di transazioni al giorno, che elabora migliaia di transazioni al minuto. - ha spiegato Cannarsa - Forniamo anche un sistema di protezione e logica garantita da 150 server. I nostri controlli sono costanti e garantiscono al giocatore un sistema sicuro e affidabile.  - ha aggiunto Cannarsa - E' grande l'impegno nel contrasto al gioco illegale, elemento chiave anche nell'aspetto tecnologico che consente di fare controlli più elevati e veloci". 
L'anagrafe dei conti gioco "che oggi ha 6,4 milioni di conti attivi, consente di rilevare l'andamento di ciascun conto anche per contrastare il riciclaggio e prevenire atteggiamenti compulsivi - ha evidenziato ancora Cannarsa - Per quanto riguarda il processo di inibizione dei siti non autorizzati, questi oggi sono circa 5 mila e si è avuta una concentrazione soprattutto nei primi anni. Oggi - ha aggiunto - siamo sui 400-500 siti oscurati ogni anno. Il monitoraggio per l'inibizione e quello dei tentativi di accesso sono fondamentali. Abbiamo anche incrementato il sistema 'Gioco Anomalo Scommesse Sportive' che, in un match come Catania-Trapani ad esempio, grazie a una segnalazione del sistema ci ha consentito di rilevare l'anomalia e segnalarla alle autorità di competenza. Il Fraud detection - ha aggiunto Cannarsa - è un aspetto su cui abbiamo lavorato molto di recente, realizzato mettendo insieme più strumenti informatici e arricchito con big data di tipo investigativo, ad esempio l'analisi di dialoghi e commenti su siti di gioco illegali attraverso i social network. E' un'attività - ha concluso - su cui andremo avanti e che mette a frutto esperienze dell'Agenzia delle Dogane per la loro componente di regolazione, della Guardia di Finanza per la sua conoscenza investigativa, e che ha permesso di realizzare uno strumento che velocizza un'attività investigativa che avrebbe, altrimenti, richiesto molto tempo".  
FP/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password