Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 02/12/2016 alle ore 18:12

Attualità e Politica

19/07/2016 | 09:41

Giochi, Hill (UE): «Stati membri possono regolamentare i servizi finanziari attraverso leggi sul gioco»

facebook twitter google pinterest
Giochi Hill UE

ROMA - «Gli Stati membri sono liberi di consentire qualsiasi attività di gioco all'interno del loro territorio, soggetta a requisiti nazionali, in conformità con i principi generali che regolano la libera circolazione nel mercato interno» e «possono anche applicare sanzioni se i requisiti nazionali non sono soddisfatti». E' la risposta di Jonathan Hill, Commissario europeo per la stabilità finanziaria, i servizi finanziari e il mercato unico dei capitali, all'interrogazione dell'europarlamentare Janusz Korwin-Mikke (NI) sulla classificazione degli strumenti finanziari, in cui sottolineava che «in alcuni Stati membri, gli strumenti finanziari non sono coperti dalle leggi che regolano l'organizzazione e la partecipazione alle attività di gioco». Per quanto riguarda «i prodotti finanziari che non sono soggetti a specifica regolamentazione comunitaria, gli Stati membri possono regolamentarli attraverso le leggi sul gioco - se li considerano attività di gioco d'azzardo - ma non sono obbligati a farlo dalla normativa UE», ha concluso. MSC/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password