Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 03/12/2016 alle ore 20:21

Attualità e Politica

01/02/2016 | 17:01

Giochi, UE: interrogazione Chountis (Sinistra Unitaria Europea) su tassazione delle scommesse online in Grecia

facebook twitter google pinterest
Giochi UE interrogazione Chountis Sinistra Unitaria Europea tassazione scommesse online Grecia

ROMA - L'europarlamentare Nikolaos Chountis (Sinistra Unitaria Europea) ha presentato un'interrogazione alla Commissione europea sulla tassazione delle scommesse online in Grecia. «Per effetto di una legge del 2011, sono state rilasciate 24 licenze temporanee a società di scommesse online. I governi successivi hanno finora trascurato di convertire tali licenze temporanee in permanenti, perdendo così le relative entrate fiscali», ha spiegato. «Come ha dichiarato il ministro competente, nel 2012, 2013 e 2014 queste società avevano pagato imposte pari a poco più di 63mila euro», mentre «il fatturato annuo del gioco d'azzardo illegale è pari a 6 miliardi di euro, con una perdita per le entrate pubbliche di 1,5 miliardi di euro all'anno». Per questo l'europarlamentare chiede «come mai, in tutti questi anni, non sia stato regolarizzato il sistema delle licenze,  per garantire il pagamento delle tasse da parte delle società di scommesse online e per combattere il gioco illegale». Inoltre chiede di sapere se «le differenze nel trattamento fiscale delle società che operano nella stessa area e le enormi perdite in termini di entrate non rappresentino una violazione materiale del diritto comunitario» da parte della Grecia, «se esistono delle "best practises" per tassare le scommesse online» e «quali sono gli Stati membri che hanno affrontato la tassazione in questo settore in modo più efficace». MSC/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password