Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 02/12/2016 alle ore 18:12

Attualità e Politica

23/11/2015 | 19:59

Ughi (Agisco): "Atteggiamento contraddittorio dello Stato, monopolio sul gioco non esiste"

facebook twitter google pinterest
Giochi Ughi (Agisco): Atteggiamento contraddittorio dello Stato monopolio sul gioco non esiste

ROMA - "Di fatto, il monopolio dello Stato sul gioco non esiste, in particolare nel settore delle scommesse, dove persistono delle imprese transfrontaliere che di fatto operani sul territorio italiano senza regole. Se il gioco non è controllato, è li che si crea la dipendenza". Lo ha evidenziato Maurizio Ughi, vicepresidente di Agisco, nel corso del seminario sui giochi in Commissione Finanze alla Camera. "C'è un atteggiamento contraddittorio da parte dello Stato che da un lato si batte contro il gioco minorile e dall'altro ha previsto, nella legge di stabilità, l'apertura di 5.000 corner in cui possono entrare anche i minori", ha spiegato Ughi. "A questo - ha concluso - si aggiunge anche il fatto che, nel frattempo, Comuni e Regioni hanno legiferato per conto loro, senza permettere alle aziende legali di aprire". MSC/Agipro 

 

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password