Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 07/12/2016 alle ore 20:34

Attualità e Politica

21/04/2016 | 13:17

Giochi, Ughi (Obiettivo 2016): «Accordo Stato-Regioni potrebbe non bastare, serve attuare legge Balduzzi»

facebook twitter google pinterest
Giochi Ughi Obiettivo 2016 Stato Regioni legge Balduzzi

ROMA - L'accordo tra Stato e Regioni per avviare un riordino del settore giochi e dare certezza agli operatori per i prossimi bandi di gara «potrebbe non essere sufficiente: la Conferenza Unificata non ha il potere gerarchico di imporre una norma alle singole Regioni, che potrebbero continuare a mantenere in vigore i limiti per l'offerta di gioco. Per il riordino serve più di un accordo tra gentiluomini». E' quanto dice ad Agipronews, a margine di un convegno oggi a Roma, Maurizio Ughi, amministratore unico di Obiettivo 2016. «C'é un modo anche più semplice - continua - ed é attuare la legge Balduzzi: sarebbe anche utile avere un riferimento unico, in senso normativo e giuridico, del termine ludopatia, che oggi viene utilizzato in modo discrezionale e che contribuisce a creare confusione». PG/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password