Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 10/12/2016 alle ore 15:17

Attualità e Politica

05/07/2016 | 11:57

Giochi, relazione Agcom alla Camera: «Superare le criticità interpretative della norma che limita gli spot»

facebook twitter google pinterest
Giochi relazione Agcom

ROMA - L'Agcom «ha evidenziato la necessità di superare le criticità interpretative» che riguardano i limiti alla pubblicità dei giochi introdotti dalla legge di stabilità 2016, per «vigilare efficacemente sul rispetto» della norma. E' quanto si legge nella Relazione annuale 2016 sull’attività svolta e sui programmi di lavoro dell'Autorità, presentata oggi alla Camera.
L'Agcom «ha ritenuto necessario segnalare al Governo l’opportunità di fornire alcuni chiarimenti» in merito alla legge di stabilità 2016 che «introduce il divieto di diffondere la pubblicità dei giochi con vincita in denaro nelle “trasmissioni radiofoniche e televisive generaliste” nella fascia oraria compresa dalle 7 alle 22 di ogni giorno, escludendo tuttavia dal divieto i “media specializzati”», la cui individuazione «è affidata ad un decreto del Ministro dell’economia e delle finanze, da adottare di concerto con il Ministro dello sviluppo economico». 
La norma, inoltre, «affida all’Autorità la funzione di vigilare sul rispetto della disposizione in esame e di irrogare una sanzione ammnistrativa pecuniaria in caso di violazione». A questo proposito, l'Agcom, inoltre, ha segnalato «l’opportunità di precisare alcuni aspetti del presidio sanzionatorio (mancanza di un regime sanzionatorio più favorevole per le emittenti locali e di criteri certi e univoci per individuare i soggetti cui la sanzione deve essere irrogata in caso di violazione delle disposizioni in esame)». MSC/Agipro

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

Scommesse Civitavecchia

Scommesse, Civitavecchia: scoperti tre locali senza licenza

09/12/2016 | 10:45 ROMA - La Polizia di Civitavecchia ha scoperto tre locali che offrivano al pubblico scommesse su eventi sportivi senza autorizzazione e denuncerà il tutto all'autorità giudiziaria, per il reato di frode in competizioni...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password