Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 09/12/2016 alle ore 14:20

Attualità e Politica

20/06/2016 | 13:16

Gioco online, Tribunale Ue: Francia, tasse per finanziare ippica non sono discriminatorie

facebook twitter google pinterest
Gioco online Tribunale Ue Francia ippica

ROMA - Il sistema di tassazione francese sulle giocate online, che prevede un finanziamento all’ippica nazionale, non è discriminatorio e non costituisce un aiuto di Stato illegittimo: è quanto ha ribadito con ordinanza la terza sezione del Tribunale dell’Ue, respingendo in quanto “irricevibile” il ricorso presentato da Egba e Rga, le associazioni che riuniscono alcuni dei principali operatori di gioco europei.

Il ricorso era stato presentato dopo che la Commissione Europea, a giugno del 2013, aveva ritenuto il regime fiscale, adottato dalla Francia per sostenere l’ippica, in linea con la normativa comunitaria sugli aiuti di Stato. Il Tribunale Ue ha evidenziato che la misura non è discriminatoria, né influenza in maniera negativa la concorrenza: il prelievo viene applicato a tutti gli operatori di gioco online, sia quelli già presenti sul mercato, che i nuovi entranti, compreso dunque l’ex monopolista di gioco ippico per la Francia, la Pmu. Le ricorrenti, si legge nel provvedimento “non hanno dimostrato di avere legittimazione ad agire nel caso di specie, il ricorso deve pertanto essere respinto in quanto manifestamente irricevibile”.

PG/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

Scommesse Civitavecchia

Scommesse, Civitavecchia: scoperti tre locali senza licenza

09/12/2016 | 10:45 ROMA - La Polizia di Civitavecchia ha scoperto tre locali che offrivano al pubblico scommesse su eventi sportivi senza autorizzazione e denuncerà il tutto all'autorità giudiziaria, per il reato di frode in competizioni...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password