Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 03/12/2016 alle ore 18:16

Attualità e Politica

16/07/2016 | 16:40

Gioco patologico, Regione Lazio: cura delle dipendenze inserita in legge su politiche sociali

facebook twitter google pinterest
Gioco patologico Regione Lazio

ROMA - Il gioco d’azzardo patologico è stato inserito tra le dipendenze da trattare previste dalla legge regionale sulle politiche sociali del Lazio, approvata dal Consiglio Regionale: è quanto annunciato dal Governatore Nicola Zingaretti.

«Dopo 16 anni il Lazio finalmente ha una legge sulle politiche sociali. È incredibile che nessuno ci fosse mai riuscito prima», scrive Zingaretti sulla propria pagina Facebook, «Il nostro obiettivo è stato quello di riformare il welfare, mettendo al centro delle nostre politiche chi ha più bisogno. Siamo soddisfatti del lavoro svolto fin qui e possiamo dire con orgoglio che questo è un altro impegno mantenuto».

«Grazie alla legge - si legge ancora - sono più forti molti impegni in diversi ambiti: 1) tutela della gravidanza e della maternità 2) sostegno alle famiglie numerose 3) le politiche a favore dei soggetti con disabilità con reti di sostegno e strutture residenziali 4) coinvolgimento delle famiglie nell'assistenza domiciliare alle persone anziane 5) gioco d'azzardo patologico tra le dipendenze da trattare 6) inclusione dei centri di accoglienza residenziali o diurni 7) servizi per le donne vittime di violenza 8) politiche per la famiglia, con sostegno alla maternità e paternità e mediazione familiare 9) politiche per le persone con difficoltà economiche e lavorative 10) immigrati e minoranze 11) finalmente certezze per i comuni con un quadro normativo chiaro che punta alla gestione dei servizi associati. Insomma una rivoluzione per guardare finalmente a chi ha più bisogno, dopo la vergogna di una Regione che fino ad ora non aveva su questo una legge. Il Lazio cambia».

PG/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password