Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 09/12/2016 alle ore 20:28

Attualità e Politica

12/10/2016 | 15:41

Gioco patologico, Terzi (ass. Lombardia): «La dipendenza si combatte a scuola, necessario coinvolgere i giovani»

facebook twitter google pinterest
Gioco patologico Terzi Lombardia

ROMA - «Sono convinta che il gioco patologico si combatta prima di tutto a scuola. Si rischia di finire in un circolo vizioso dove a perderci non sono solo i ragazzi, ma anche i loro amici e le loro famiglie». Lo ha detto l'assessore all'Ambiente della Regione Lombardia Claudia Terzi, intervenuta a Chiuduno (Bergamo) all'incontro "Ascoltare. Promuovere, prevenire e proteggere. Persone, famiglie, comunità - progetto di prevenzione al gioco d'azzardo patologico". «Sarebbe bello pensare che si possa realizzare qualcosa anche con le scuole primarie, magari lavorando con dei materiali di recupero. Iniziare fin da piccoli - conclude l'assessore - significa a volte anche farli diventare una voce critica nei confronti di quei famigliari che oggi sono alle prese con quella che molti definiscono una patologia difficile poi da combattere». RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

Scommesse Civitavecchia

Scommesse, Civitavecchia: scoperti tre locali senza licenza

09/12/2016 | 10:45 ROMA - La Polizia di Civitavecchia ha scoperto tre locali che offrivano al pubblico scommesse su eventi sportivi senza autorizzazione e denuncerà il tutto all'autorità giudiziaria, per il reato di frode in competizioni...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password