Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 03/12/2016 alle ore 20:21

Attualità e Politica

17/03/2016 | 12:16

Giochi, Igt: fiducia in assegnazione definitiva concessione Lotto

facebook twitter google pinterest
Igt assegnazione definitiva Lotto

ROMA – Il gruppo Igt guarda con fiducia all’assegnazione definitiva della concessione per il Lotto in Italia: è quanto si legge nel report 2015 diffuso oggi, in cui si ricorda come l’azienda, tramite un raggruppamento di imprese che fa capo a Lottomatica, ha presentato ieri l’unica offerta per la concessione che durerà per i prossimi nove anni. In caso di aggiudicazione definitiva, Lottomatica, controllata da Igt, avrà il 61,5% del controllo della joint venture.

Nell’ultimo trimestre del 2015, le attività di Igt in Italia hanno generato ricavi per 401 milioni di euro, in calo sui 431 milioni dell’analogo periodo del 2014 per a causa del rafforzamento del dollaro americano nei confronti dell'euro. Al netto del cambio di valuta i ricavi sarebbero in crescita del 6%, in particolare grazie al settore delle gaming machine.

Nell’ultimo trimestre dell’anno la raccolta del Lotto è stata di 1.855 milioni di euro (+6%), grazie in particolare al 10eLotto. Per i gratta e vinci la raccolta è stata di 2.391 milioni rispetto ai 2.436 milioni di euro del 2014.

Le entrate da servizi per le gaming machine hanno registrato una crescita del 15% a valuta costante.

Complessivamente nel mercato italiano il risultato operativo di Igt è stato di 116,5 milioni di euro (+17% sul 2014, +42% pro forma a cambio costante)

Circa la metà della crescita del risultato operativo riflette il miglioramento delle prestazioni di base e il contenimento dei costi, nonostante l’impatto sfavorevole della legge di stabilità.

Nel 2015 ricavi per 4,1 miliardi di euro (+23%)

Ricavi in crescita del 23% a 4,1 miliardi di euro, margine operativo da oltre 1,4 miliardi di euro (+16% sul 2014) e utile per azione a 34 centesimi: sono alcuni dei dati di Igt, relativi all’intero 2015, presentati oggi insieme al bilancio dell’ultimo trimestre dello scorso anno.

 

"Abbiamo concluso un anno di trasformazione con un trimestre positivo per lotterie e giochi, che ci permette di raggiungere la fascia alta della nostra previsione per il margine", ha dichiarato Marco Sala, amministratore delegato del gruppo. "Abbiamo consolidato IGT come leader globale di gioco con l'impegno di essere un'organizzazione che mette in primo piano il cliente fornendo il contenuto, la tecnologia e le competenze che corrisponde alle esigenze del giocatore. Siamo certi di aver stabilito una solida base da cui possiamo continuare a essere leader nell'industria del gioco e a far crescere il nostro business".

 

"La nostra disciplina finanziaria e operativa è messa in luce dal nostro quarto trimestre e dai risultati di bilancio", ha dichiarato Alberto Fornaro, CFO di IGT. "Abbiamo raggiunto i nostri obiettivi di sinergia del primo anno tre mesi prima del previsto e abbiamo aumentato il nostro target di costo totale per la fusione. Un forte free cash flow ha comportato una significativa riduzione dell'indebitamento finanziario netto. Se guardiamo al 2016, prevediamo una crescita per le nostre attività principali, mentre le sinergie incrementali dovrebbero compensare alcuni degli effetti contrari previsti. La nostra situazione finanziaria è solida, ci pone in una posizione di forza per perseguire i nostri obiettivi di crescita, continuando a ridurre il debito e a remunerare i nostri azionisti".

Nel 2015 raccolta Lotto supera i 7 miliardi di euro (+6,7%), per Gratta Vinci 9 miliardi (-4,1%)

Nel 2015 Lotto e 10eLotto hanno generato un volume d’affari da oltre 7 miliardi di euro, in crescita del 6,7% sull’anno precedente: in particolare, si legge nel bilancio aziendale, il 10eLotto ha contribuito con circa 4,3 miliardi (+18,5%), mentre altri 2,7 miliardi sono riferibili al Lotto tradizionale e alle giocate sui numeri ritardatari. Scende da 9,4 a 9 miliardi la raccolta dei Gratta e Vinci (-4,1%), mentre il settore delle scommesse registra volumi di gioco per 864 milioni (-3,3%) con un pay out dell’83,7%. Scende la base di macchine da gioco installate: tra slot e videolotteries - che Igt fornisce anche come provider - sono 77.734, mentre un anno fa erano 84.664 (-8,2%). Nel settore del gioco online il volume di gioco ha sfiorato gli 1,7 miliardi di euro (-6,6%).

PG/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password