Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 10/12/2016 alle ore 20:48

Attualità e Politica

26/09/2016 | 08:03

Imposta scommesse, Fanelli (Dir. giochi Adm): “Tassazione ctd esteri, strumenti normativi sufficienti per determinare imponibile”

facebook twitter google pinterest
Imposta scommesse Fanelli Adm

ROMA - “La tassazione delle agenzie, oltre ad essere un obbligo di legge, risponde all’esigenza di ridurre il gap competitivo tra i concessionari, sottoposti a regole stringenti e ai relativi oneri, e coloro che raccolgono scommesse in Italia senza autorizzazioni”.  E’ quanto dichiara a Italia Oggi Roberto Fanelli, direttore Tributi e Giochi dell’Agenzia delle Dogane, commentando le modalità di recupero delle imposte per le agenzie estere. E per il futuro, aggiunge Fanelli, si andrà avanti utilizzando gli strumenti previsti dalle norme: ”L'imposta – aggiunge - si applica su un imponibile forfetario coincidente con il triplo della media della raccolta effettuata nella provincia ove è ubicato l'esercizio, come risulta dai dati del totalizzatore nazionale. Ritengo che sia un criterio sufficiente per determinare l’imponibile medio riferibile a questi soggetti”. NT/Agipro

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

Scommesse Civitavecchia

Scommesse, Civitavecchia: scoperti tre locali senza licenza

09/12/2016 | 10:45 ROMA - La Polizia di Civitavecchia ha scoperto tre locali che offrivano al pubblico scommesse su eventi sportivi senza autorizzazione e denuncerà il tutto all'autorità giudiziaria, per il reato di frode in competizioni...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password