Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 09/12/2016 alle ore 18:14

Attualità e Politica

20/04/2016 | 13:02

Ippica, Baretta (MEF): "Crisi conclamata, necessario un progetto e uno scatto d'orgoglio del settore"

facebook twitter google pinterest
Ippica Baretta

ROMA - La crisi dell'ippica "è conclamata", ma ci sono delle "possibilità di rilancio: le condizioni ci sono, però innanzitutto ci vuole uno scatto d'orgoglio da parte del settore, ci vuole un progetto e un ruolo del pubblico che accompagni questo progetto". Lo ha detto il sottosegretario all'Economia Pier Paolo Baretta, nel corso di una conferenza stampa sulla riforma ippica. "Già quando ho seguito la delega fiscale, ho avuto modo di parlare con gli operatori del settore che erano consapevoli della necessità di una riforma. Sfumata la delega fiscale, abbiamo introdotto qualche modifica sul settore nella legge di stabilità ma soprattutto abbiamo approfittato della possibilità offerta dal Collegato agricolo per ripartire con la riforma", ha spiegato. "L'ippica è un settore in grande crisi ma ha delle potenzialità di sviluppo: altri settori del gioco sono da ridurre, come le slot sul territorio. Il Governo ha interesse a salvaguardare la componente di divertimento e di passione delle corse.
Ci vuole un piano industriale autonomo del settore per la riorganizzazione e ci vuole un'autonomia istituzionale, gestionale e di mercato del settore, con un organismo come la Lega Ippica che si autogoverni; lo Stato è disponibile a prevedere delle risorse, ma sono subordinati a un progetto industriale", ha continuato. "È necessaria infine un'attenzione particolare agli ippodromi, che vanno ripensati. La scommessa è solo una parte, una delle esperienze che si vive in quel luogo". Una volta costruito questo progetto "si potrebbero anche attrarre investimenti dall'estero: sono fiducioso per il rilancio del settore", ha concluso.
MSC/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

Scommesse Civitavecchia

Scommesse, Civitavecchia: scoperti tre locali senza licenza

09/12/2016 | 10:45 ROMA - La Polizia di Civitavecchia ha scoperto tre locali che offrivano al pubblico scommesse su eventi sportivi senza autorizzazione e denuncerà il tutto all'autorità giudiziaria, per il reato di frode in competizioni...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password