Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 09/12/2016 alle ore 16:24

Attualità e Politica

17/12/2015 | 16:35

Legge di stabilità in Aula al Senato martedì 22 dicembre, lunedì sarà in Commissione Bilancio

facebook twitter google pinterest
Legge stabilità Aula Senato Commissione Bilancio

ROMA - La legge di stabilità approderà all'esame dell'Aula del Senato in terza lettura martedì 22 dicembre; lunedì 21 dicembre il testo sarà all'esame della Commissione Bilancio. Lo ha stabilito la conferenza dei capigruppo di Palazzo Madama. Intanto alla Camera è in corso la discussione generale, dopo gli interventi dei relatori Fabio Melilli (PD) e Paolo Tancredi (AP). Al termine della discussione generale dovrebbe intervenire in sede di replica il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan. Da domani pomeriggio dovrebbero iniziare le votazioni, che si dovrebbero concludere entro sabato. Il termine per la presentazione degli emendamenti per l'Aula è scaduto alle 13 di oggi e le proposte di modifica segnalate dai gruppi sarebbero un centinaio. 
Il Governo potrebbe decidere di non porre la questione di fiducia sulla manovra per non rallentare ulteriormente i tempi: il regolamento di Montecitorio prevede che, «sulla questione di fiducia si voti per appello nominale non prima di 24 ore», salvo diverso accordo fra i gruppi parlamentari. Uno stop che farebbe quindi slittare l'approdo del testo al Senato. 
Rispetto al testo approvato in prima lettura dall'Aula di Palazzo Madama, la Commissione Bilancio ha approvato diverse modifiche che riguardano i giochi: l’aumento del prelievo sulle slot al 17,5% (con il payout non inferiore al 70%), la cancellazione della tassa da 500 milioni, un inasprimento delle sanzioni per gli apparecchi scollegati e i totem, un accordo con gli enti locali (da definire in sede di Conferenza unificata) per risolvere il conflitto normativo con lo Stato sulla distribuzione del gioco sul territorio, una riduzione del 30% del numero degli apparecchi e la progressiva sostituzione con le awp da remoto, una limitazione agli spot pubblicitari dalle 7 alle 22, l’introduzione della tassazione sul margine (la differenza tra le somme giocate e le vincite corrisposte) per le scommesse a partire dal 2016, un nuovo fondo da 50 milioni per il contrasto al gioco patologico e 70 milioni da destinare all’assistenza degli alunni disabili. MSC/Agipro

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

Scommesse Civitavecchia

Scommesse, Civitavecchia: scoperti tre locali senza licenza

09/12/2016 | 10:45 ROMA - La Polizia di Civitavecchia ha scoperto tre locali che offrivano al pubblico scommesse su eventi sportivi senza autorizzazione e denuncerà il tutto all'autorità giudiziaria, per il reato di frode in competizioni...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password