Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 02/12/2016 alle ore 18:12

Attualità e Politica

20/12/2015 | 00:24

Legge di stabilità, Camera: approvati tutti gli ordini del giorno sui giochi

facebook twitter google pinterest
Legge stabilità Camera ordini giorno giochi

ROMA - Sono stati approvati in Aula alla Camera diversi ordini del giorno sui giochi presentati dai deputati di diversi schieramenti alla legge di stabilità. In particolare, si tratta dell'ordine del giorno Taricco (PD) impegna il Governo «a prevedere una rendicontazione, almeno annuale, alle Commissioni competenti sullo stato e le modalità di attuazione delle innovazioni introdotte, con particolare riguardo alle nuove regole per la pubblicità dei giochi e ai limiti negli orari protetti». L'odg ha ricevuto parere favorevole del Governo.
Ok alla riformulazione dell'ordine del giorno Pastorino (AL) impegna il Governo «a valutare l'opportunità di introdurre un'ulteriore normativa per adottare» la tessera del giocatore «o qualunque altro sistema fisico di riconoscimento che consenta di tracciare ed individuare il flusso giocatore-giocata-vincita». 
Via libera dell'Aula alla riformulazione dell'ordine del giorno Mantero (M5S) impegna il Governo a valutare l'opportunità di «valutare e prevedere anche con successivo atto normativo che ai comuni sia data la facoltà di rilascio della licenza» di pubblica sicurezza per le sale da gioco «e per l'attività di distribuzione» di slot e VLT, tenendo conto «del numero di sale giochi con vincite in denaro già insistenti sul territorio e della distanza con i luoghi sensibili».
Approvata anche la riformulazione dell'ordine del giorno Baroni (M5S) impegna il Governo a valutare l'opportunità di «escludere in fase di pubblicazione, contrattazione e stesura dei nuovi contratti di concessione di giochi d'azzardo, a qualsiasi livello, la possibilità di imporre da parte dello Stato il reinvestimento obbligatorio in pubblicità, sia di tipo diretto che di tipo indiretto, di attività di promozione e comunicazione del settore del gioco d'azzardo e dei marchi».
Ok alla riformulazione dell'ordine del giorno Ginato (PD) impegna il Governo a valutare l'opportunità di «incrementare le risorse del Fondo per il gioco d'azzardo patologico istituito presso il Ministero della salute, portando la dotazione attualmente prevista di 50 milioni annui a decorrere dal 2016 a 100 milioni annui, allo scopo utilizzando, con un provvedimento, se possibile in sede amministrativa, le risorse del finanziamento del Servizio sanitario nazionale già destinate alle medesime finalità previste» dalla manovra 2014.
Infine approvato l'ordine del giorno Russo (FI) impegna il Governo «a modificare le modalità di imposizione sulle scommesse a quota fissa sulle corse dei cavalli regolandole in maniera analoga alle scommesse a quota fissa su eventi diversi ed a mantenere, per le scommesse a quota fissa sulle corse dei cavalli, la destinazione di almeno due terzi del relativo gettito al finanziamento dell'allevamento e dell'attività sportiva ippica» e «a consentire l'estensione a nuove tipologie di scommessa ippica a quota fissa, tramite l'autorizzazione ai concessionari a proporre un proprio palinsesto di eventi e di tipologie di scommessa, complementare a quello del programma ufficiale delle corse, in coerenza con le disposizioni tecniche già in essere per le scommesse a quota fissa su eventi sportivi e su altri eventi diversi dalle corse dei cavalli». L'odg ha ricevuto parere favorevole del Governo. MSC/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password