Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 07/12/2016 alle ore 15:08

Attualità e Politica

20/11/2015 | 11:45

Legge di stabilità, l'articolo 48 sui giochi senza modifiche nel testo del maxiemendamento

facebook twitter google pinterest
Legge stabilità giochi maxiemendamento

ROMA - Il testo del maxiemendamento 1.900 della legge di stabilità 2016 recepisce per intero l'ex articolo 48 sui giochi: in particolare, i commi 525 e 526 si occupano dell'aumento del prelievo erariale sulle slot al 15% e sulle VLT al 5,5%; il comma 527 si riferisce alla nuova sanatoria per i centri scommesse collegati a bookmaker esteri non autorizzati; i commi dal 528 a 531 si riferiscono all'accertamento di una stabile organizzazione dei soggetti esteri in Italia e all'eventuale ritenuta del 25% sugli importi delle transazioni; il comma 532 riguarda il bando scommesse (concessione della durata di 9 anni, messa a gara di 10mila agenzie con base d'asta di 32mila euro e 5.000 corner con base d'asta di 18mila euro, di cui fino a un massimo di 1.000 bar e tabacchi); il comma 533 prevede che le decisioni sulle modalità tecniche dei giochi vengano stabilite con decreto del MEF su proposta del direttore dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli; il comma 534 si riferisce al bando per 210 concessioni novennali per il bingo, con base d'asta di 350mila euro; il comma 535 invece riguarda il bando per 120 concessioni per il gioco online, con base d'asta di 200mila euro; il comma 536 infine prevede di abrogare la norma sulla cessione gratuita della rete di gestione e raccolta del gioco all'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, al termine del periodo di concessione. MSC/Agipro

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password