Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 08/12/2016 alle ore 14:05

Attualità e Politica

03/11/2016 | 15:31

Lombardia, in aumento i casi di gioco patologico: 2mila persone in cura

facebook twitter google pinterest
Lombardia legge regionale gioco patologico

ROMA - Le persone assistite in Lombardia per la cura del gioco patologico sono in aumento. Secondo i dati diffusi dalla Regione, sono 2.177, un dato in crescita “nonostante gli incentivi previsti dalla legge regionale per gli esercenti che decidono di disinstallare le slot e le campagne di informazione e sensibilizzazione, che vedono coinvolti i Comuni e i servizi sanitari, nei bar e locali”, si legge in una nota, che sottolinea come sia in crescita anche il numero delle slot e delle Vlt installate: nel 2013 erano “81.487, scese nel 2014 a 73.411 per poi però aumentare lo scorso anno e attestarsi a 79. 565”. La fotografia sulla situazione in Lombardia è stata scattata dal Rapporto sullo stato di attuazione della legge regionale 8/2013 per la prevenzione e il trattamento del gioco d’azzardo patologico (GAP), al centro oggi della seduta del Comitato paritetico di controllo e valutazione (CPCV).

In base alla legge, Regione Lombardia ha stanziato 3milioni di euro sul bilancio 2015-2016 a sostegno delle iniziative dei Comuni per la prevenzione del gioco patologico: i progetti ammessi al finanziamento sono stati 68, distribuiti in tutte le province (ad eccezione di Lodi), per 286 iniziative nei campi della formazione, dell’ascolto, delle azioni no slot del controllo e della mappatura.  Per le attività di formazione per i nuovi gestori nel 2015, previsti dalla legge regionale, sono stati svolti circa 560 percorsi, ai quali hanno partecipato oltre 13.500 persone.

RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password