Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 03/12/2016 alle ore 20:21

Attualità e Politica

13/04/2016 | 11:21

Operazione "Game Over", clan affiliato ai Casalesi imponeva slot ad Acilia: sequestrati beni per 25 milioni di euro

facebook twitter google pinterest
Operazione Game Over Casalesi slot

ROMA - Beni sequestrati per oltre 25 milioni di euro, anche ad alcune società che esercitano "l’attività di gestione/concessione di apparecchi che consentono vincite in denaro" e di "sale da giochi e biliardi". E' il risultato dell'operazione "Game Over", eseguita dal Comando Provinciale di Roma della Guardia di Finanza nei confronti di soggetti appartenenti al gruppo Iovine del clan dei Casalesi e al gruppo autonomo Guarnera di Roma e Acilia.  Le indagini hanno preso spunto dagli approfondimenti sul clan Guarnera di Roma-Acilia che, nell’ottobre 2013, nell’ambito dell’operazione “Criminal Games”, aveva portato a numerosi arresti in Campania, Roma e in altri centri del Lazio. In quel contesto - si legge in una nota delle Fiamme Gialle - era stata monitorata una vera e propria “joint-venture” tra esponenti di vertice della criminalità organizzata campana e noti appartenenti alla criminalità organizzata romana, a loro volta in contatto con soggetti della Banda della Magliana: obiettivo comune era la spartizione del settore delle slot machine, la cui installazione veniva “imposta” sul territorio di Acilia, agli esercizi commerciali abilitati e autorizzati dai Monopoli. RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password