Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 07/12/2016 alle ore 20:34

Attualità e Politica

11/07/2016 | 17:50

Slot, Astro in audizione in Molise: "Distanziometro è anacronistico, necessario razionalizzare l'offerta sul territorio"

facebook twitter google pinterest
Slot Astro Molise

ROMA - «La bozza di legge allo studio della Regione Molise ha una visione proibizionista del gioco. Come Astro, abbiamo espresso le nostre perplessità: la salute dei cittadini è la prima cosa, ma non si riduce la ludopatia con questi strumenti. Abbiamo già verificato come leggi altrettanto proibizioniste, come ad esempio quella della Lombardia, hanno avuto effetti disastrosi, aumentando il numero dei giocatori dipendenti e il gioco illegale». Lo ha spiegato ad Agipronews Lorenzo Verona, vicepresidente e responsabile territorio di Astro, che oggi è stato ascoltato dalla Regione Molise in merito alla legge regionale per il contrasto al gioco patologico, presentata nel 2013 ma ancora in discussione.
La proposta di legge include il distanziometro di 500 metri dai luoghi sensibili, sgravi fiscali per i chi rimuove le slot e un aumento Irap dello 0,1% per i locali che offrono gioco lecito, il divieto di pubblicità per l'apertura o l'esercizio di sale da gioco, l'istituzione di un osservatorio regionale e la promozione di corsi di formazione e aggiornamento per il personale delle sale e per gli esercenti. La proposta che Astro ha presentato alla Regione Molise prevede invece «una razionalizzazione dell'offerta di gioco sul territorio, la formazione del personale e la differenziazione dei prodotto di gioco. La deriva proibizionista rischia solo di spostare la domanda da un prodotto all'altro - spiega Verona - E' necessario ridurre il gioco, razionalizzarlo e renderlo consapevole. Uno strumento come il distanziometro, in un epoca in cui si gioca dovunque grazie al web, è sicuramente anacronistico», ha concluso.

 

 

MSC/Agipro

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password